Se questo è razzismo

Ellen DeGeneres ha postato su Twitter un simpatico fotomontaggio che la ritrae a cavalcioni su Usain Bolt. Ma l'immagine non è piaciuta a tutti. E così le sono arrivate accuse pesanti.

«È così che sbrigherò le mie commissioni da ora in poi». Con questa frase Ellen DeGeneres aveva accompagnato un fotomontaggio pubblicato su Twitter che la vedeva a cavalcioni su Usain Bolt, che a Rio de Janeiro ha vinto la sua terza medaglia d’oro nei 100 metri, dopo i trionfi a Pechino e Londra. Una semplice battuta su un’immagine divertente? Per molti sì (87 mila i ‘mi piace), ma non per tutti: diversi utenti del social network sono riusciti a interpretarlo come un messaggio razzista.

Un utente ha scritto: «Così correre sulla schiena di Bolt come se fosse un mulo, un cavallo o un qualcosa di tua proprietà ti fa ridere. Ok…» e un’altra, Leslie Mac, ha commentato con amarezza: «Onestamente vedere delle persone di colore che difendono la foto di Ellen su Usain è deprimente. Stava solo dicendo che è veloce? Certo», aggiungendo delle immagini d’epoca di americani bianchi a cavalcioni dei loro schiavi di colore. Foto visivamente simili a quella postata da Ellen DeGeneres, ma distante anni luce quanto a significato. Ad ogni modo, la conduttrice, lesbica dichiarata e paladina dei diritti Lgbt, si è scusata lo stesso per la ‘gaffe’: «Sono del tutto cosciente che nel nostro Paese ci sia la piaga del razzismo. È quanto più distante c’è da me» , ha scritto su Twitter. A ulteriore conferma, il fatto che proprio Bolt sia stato ospite del suo show nel 2015.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 17-08-2016 07:49 PM


Lascia un Commento

*