Alla ricerca di Morfeo

Ecco alcuni consigli per chi non riesce a dormire bene di notte a causa dell'insonnia dovuta a stress, cattiva alimentazione o il caldo estivo.

insonniaPotrebbe sembrare la cosa più spontanea del mondo, eppure addormentarsi rapidamente dopo una faticosa giornata di lavoro non sempre risulta così semplice. Vuoi per l’eccessivo caldo delle notti estive, vuoi per i tanti pensieri che affollano la mente. Così, accade spesso, che non appena si tocca il guanciale, nonostante la stanchezza accumulata durante il giorno, il confortevole abbraccio di Morfeo tardi ad arrivare. Il motivo? L’insonnia, una vera e propria patologia clinica che colpisce sempre più persone. Fortunatamente esistono diversi rimedi per curarla o diminuirne gli effetti.

COSA È
L’insonnia è quello stato in cui una persona percepisce il proprio sonno come insufficiente o insoddisfacente. In breve questa patologia colpisce chi non riesce a trarre alcun beneficio dal riposo notturno perché dorme troppo poco o male. Gran parte della colpa dell’insonnia deriva dallo stress. Lavoro, ritmi della vita troppo frenetici, alimentazione sbagliata. Tutti questi elementi possono causare tensione e quindi difficoltà a dormire. Eppure combattere l’insonnia, se non si tratta di una condizione patologica, è più facile di quanto si possa immaginare.

MASSIMO RELAX
Una volta tornati a casa lasciatevi alle spalle il lavoro. Fate attività piacevoli, che vi stimolino e vi soddisfino. Il lavoro deve rimanere fuori dalla vostra casa. E, cosa più importante, vietato pensare alle cose da fare il giorno dopo.

NUTRIZIONE ACCURATA
Soprattutto alla sera cercate di fare una cena leggera. Una dieta equilibrata e facile da digerire può conciliare il sonno. In questo senso carboidrati, verdure e latticini andrebbero consumati con moderazione. Largo invece alle proteine, specie se di carne bianca o pesce.

AL BANDO IL CALDO
È vero, quando fa caldo la tentazione di accendere condizionatore e ventilatori nella camera da letto è sempre dietro l’angolo. Eppure il rumore delle ventole può creare davvero un rumore di sottofondo davvero fastidioso. Il consiglio è di lasciare pure i dispositivi accesi sino a quando non si vuole andare a dormire salvo poi disattivarli nel momento in cui ci si sdraia nel letto.

UN PO’ DI GHIACCIO
Chi proprio non può fare a meno di sentire il fresco dei condizionatori, il consiglio è di munirsi di sacchetti con ghiaccio secco. Questi andranno messi sotto il cuscino senza esagerare. Non abbiate paura di bagnarvi. Il ghiaccio secco non gocciola nemmeno.

NIENTE TIVÙ
La televisione a letto assolutamente no. Guardatene quanta volete ma seduti in salotto o cucina, non sdraiati nel materasso. Il continuo afflusso di immagini alla vostra mente vi impedirà di prendere subito sonno e di riposare tranquillamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , Data: 12-08-2016 06:08 PM


Lascia un Commento

*