La texana dalla bracciata di ghiaccio

Simone Manuel è la prima donna afroamericana a vincere una medaglia d'oro nel nuoto. Ecco chi è la 20enne statunitense che ha stabilito l'importante record.

simone manuelSimone Manuel è nella storia. Vincendo l’oro nei 100 metri stile libero femminile, la 20enne statunitense è diventata infatti la prima donna di colore ad aggiudicarsi un oro olimpico di nuoto. «Questa medaglia non è solo per me. La dedico a un intero gruppo di persone che sono venute prima di me e sono state fonte di ispirazione per me», ha detto Manuel tra le lacrime. «Dopo questa vittoria voglio essere fonte d’ispirazione per tutti i futuri atleti di colore».

ESORDIO VINCENTE
Un’enorme soddisfazione accresciuta dal fatto di essere una debuttante in questi Giochi di Rio 2016. Durante la gara Simone ha così tenuto testa a campionesse del calibro della svedese Sarah Sjöström e della canadese Penny Oleksiak. E bracciata dopo bracciata questa giovane atleta statunitense ha costruito un sogno che porterà nel cuore e nella mente per il resto della sua vita. Un podio che però è stato condiviso con la collega Penny Oleksiak prima a pari merito proprio con Simone Manuel.

PRIMO AMORE
Soprannominata da amici e familiari Swimone per il suo talento in piscina, questa ragazza afroamericana nata a Sugar Land (Texas) il 2 agosto 1996 ha iniziato a nuotare da giovanissima. Duri allenamenti che nel suo primo anno alla Stanford University le hanno permesso di infrangere alcuni dei record americani e NCAA nei 100 metri stile libero.
Ma è ai Campionati del Mondo 2013 che Simone ha ottenuto le sue prime soddisfazioni diventando la prima nuotatrice statunitense a superare la barriera dei 25 secondi nella batteria dei 50 metri stile libero. Da quella data i successi di Simone Manuel sono stati numerosi diventando cardine fisso della squadra Usa di nuoto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 12-08-2016 02:00 PM


Lascia un Commento

*