«L'ha baciata contro la sua volontà»

Un altro pugile è stato arrestato per molestie al villaggio olimpico di Rio. Si tratta del namibiano Jonas Junias Jonas, portabandiera del suo Paese alla cerimonia di inaugurazione dei Giochi.

Jonas Junias JonasDopo il pugile marocchino Hassan Saada, un altro boxeur è stato arrestato per un presunto tentato stupro nel villaggio olimpico di Rio. Si tratta del namibiano Jonas Junias Jonas, portabandiera del suo Paese durante la cerimonia di apertura dei Giochi. L’atleta avrebbe aggredito una donna delle pulizie.

IL MOTIVO DELL’ARRESTO
Il 22enne è stato arrestato il 7 agosto, ha precisato il portavoce della polizia all”Agence France-Presse. Secondo il sito brasiliano G1, il giovane avrebbe, sotto lo sguardo del suo allenatore, baciato una donna che stava mettendo ordine nella sua stanza. «L’ha presa da dietro e le ha dato un bacio sul collo. È una mancanza di rispetto verso le donne brasiliane», ha dichiarato la poliziotta Carolina Salomao, secondo la quale Jonas avrebbe in seguito rivolto alla vittima espliciti gesti di carattere sessuale e le avrebbe offerto dei soldi. L’11 agosto l’atleta avrebbe dovuto affrontare il francese Hassan Amzile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , Data: 09-08-2016 04:09 PM


Lascia un Commento

*