Nel rugby a 7 ha vinto... l'amore

Alla fine del torneo femminile, la responsabile dei volontari Marjorie Enya ha chiesto alla compagna, la giocatrice brasiliana Izzy Cerullo, di sposarla. E lei ha detto 'sì'.

Quelli di Rio 2016 saranno ricordati come i Giochi Olimpici dell’integrazione: dopo la partecipazione della transessuale Lea T alla cerimonia di apertura, l’8 agosto è stato il turno della prima proposta di matrimonio Lgbt, arrivata al termine della finale del torneo di rubgy a 7 femminile tra Australia e Nuova Zelanda. Dopo la premiazione, la responsabile dei volontari dell’Estádio de Deodoro, Marjorie Enya, ha preso il microfono e ha chiesto alla metawoman del Brasile, Isadora ‘Izzy’ Cerullo, di sposarla. La rugbista ha detto ‘sì’, tra la gioia delle compagne e palloncini a forma di cuore, e ovviamente le due si sono baciate in mezzo al campo, mentre i fotografi immortalavano il momento.

La felicità di Izzy Cerullo e Marjorie Enya dopo la proposta di matrimonio.

La felicità di Izzy Cerullo e Marjorie Enya dopo la proposta di matrimonio.

INSIEME DA DUE ANNI
«Appena ho saputo che era nella squadra ho pensato che avrei dovuto rendere speciale questo evento. Per me i Giochi Olimpici sono l’inizio di una nuova vita. Volevo mostrare a tutti che l’amore vince», ha raccontato Marjorie Enya. Le due stanno insieme da due anni e convivono a San Paolo, dove Isadora Cerullo, che è cresciuta negli Stati Uniti, si è trasferita per concentrarsi sul rugby a 7 in vista dei Giochi. Nel torneo di Rio 2016, il Brasile è arrivato nono, travolgendo il Giappone nell’ultimo incontro. E, anche se non è riuscito a salire sul podio, si può dire che in fondo abbia vinto lo stesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, video Argomenti: , , , Data: 09-08-2016 11:28 AM


Lascia un Commento

*