«Non dovete essere belle»

La fotografa statunitense Jess Fielder ha realizzato un progetto, condiviso sul suo profilo Facebook, per denunciare i modelli estetici imposti alle donne.
Hai bisogno di un po' di carne su quelle ossa.

Hai bisogno di un po’ di carne su quelle ossa.

Si chiama Jess Fielder ed è una fotografa statunitense che, con un nuovo progetto fotografico (‘Self Love’), ha voluto denunciare i modelli di bellezza imposti alle donne. Tutte, almeno una volta nella vita, si sono infatti trovate davanti a qualcuno che ne ha criticato il fisico, lo stile, il look.

IL PROGETTO
Il fine dell’iniziativa è quella di dimostrare che tutte le ragazze, nella loro fisicità e nel loro stile, possono essere, a loro modo, speciali. Comunque siano o comunque vogliano essere. Così, l’artista ha fotografato diverse donne: vestite di nero, tutte tengono in mano un foglio sul quale è scritta una frase offensiva che si sono sentite dire una o più volte nel corso della loro vita.

«NON DOVETE LA VOSTRA BELLEZZA A NESSUNO»
La fotografa ha condiviso i suoi scatti su Facebook, ricevendo circa 150 mila ‘reazioni’, tra like e cuoricini, e oltre 300 mila condivisioni. Nella descrizione delle immagini, ha citato la scrittrice e lessicografa Erin McKean: «Non dovete essere belle. Non dovete la bellezza a nessuno. Né a vostro marito/fidanzato, né ai vostri colleghi, né alle persone che incontrate per caso sulla strada. Non lo dovete a vostra madre, né ai vostri bambini. La bellezza non è un ‘affitto’ che pagate per occupare lo spazio femminile». Poi, la fotografa, ha aggiunto: «Voglio ringraziare queste splendide donne che sono state disposte a mettere a nudo in questo progetto non solo parte del loro corpo ma anche un po’ del loro cuore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery Argomenti: , , , Data: 03-08-2016 07:16 PM


Lascia un Commento

*