Quattro anni con i Vamps

La band pop rock britannica ha esordito su Youtube il 3 agosto del 2012.Da allora ha fatto tanta strada. E per i fan (anche italiani) è tempo di festeggiare la ricorrenza.
Immagine anteprima YouTube

Con questa cover di Vegas Girl, brano di Conor Maynard, la band pop rock britannica The Vamps esordiva su Youtube il 3 agosto 2012. Da allora sono passati esattamente quattro anni: nel frattempo a Bradley Simpson (voce e chitarra), James McVey (chitarra) e Tristan Evans (batteria) si è aggiunto Connor Ball (basso) e, soprattutto, il gruppo è diventato sempre più famoso. Per i fan è tempo di celebrazioni e per farlo hanno lanciato su Twitter l’hashtag #4YearsOfTheVamps.

HANNO BRUCIATO LE TAPPE
Chiara scrive: «Sono fiera di voi,dalle cover su Youtube alle arene sold out. grazie per rendermi sempre felice». I The Vamps, in effetti, hanno bruciato le tappe: i membri si sono conosciuti nel 2011 tramite la piattaforma web e l’anno successivo sono stati messi sotto contratto dalla Mercury Records. Il 22 luglio 2013 hanno pubblicato sempre su Youtube il primo brano della band, Wild Heart, seguito il 6 agosto dal video di Can We Dance, che ha ricevuto oltre un milione di visualizzazioni in due settimane. Da lì alla pubblicazione del primo album, Meet The Vamps, il passo è stato breve.

HANNO UNA CASA DISCOGRAFICA
La band è amatissima dalle adolescenti, come testimonia il tweet di Aurora McVey, rivolto al cantante James:  «Nonostante la distanza in ogni mio momento buio ho sempre avuto te, soltanto la tua voce a consolarmi». Non è certo l’unica ad aver provato certe sensazioni, visto il crescente successo dei The Vamps, che nel 2015 hanno pubblicato il secondo album, Wake Up, e lanciato la propria etichetta discografica.

CONOSCIUTI IN TUTTO IL MONDO
Partendo da Youtube, i The Vamps si sono prima esibiti nel Regno Unito, supportando McFly, Selena Gomez e Taylor Swift. Poi hanno iniziato a girare il mondo come headliner. Una crescita che i fan, anche quelli italiani (e non sono pochi) hanno motivo di celebrare. Proprio come fa Martina: «Sono tanto orgogliosa perché il merito del loro successo è tutto loro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: Data: 03-08-2016 12:04 PM


Lascia un Commento

*