La bimba che vuole Clinton presidente

Alla convention democratica di Philadelphia, Karla Ortiz, 11enne nata a Las Vegas da genitori immigrati, ha espresso la sua fiducia nella candidata democratica: «Ha promesso di aiutare me e la mia famiglia».

karla ortizSono stati numerosi i temi trattati durante la convention democratica di Philadelphia. Uno dei momenti più applauditi è stato sicuramente l’intervento di Karla Ortiz, una bambina di appena 11 anni nata a Las Vegas.

LA CAMPAGNA
La piccola ha già partecipato a una campagna pubblicitaria dell’ex first lady. Nella propaganda, Ortiz siede accanto a Clinton e racconta la sua storia: cittadina americana figlia di genitori immigrati e senza documenti. In lacrime, descrive le sue paure alla candidata, che la incoraggia promettendo di fare il possibile per garantire un futuro a lei e alla sua famiglia.

L’INTERVENTO DELLA BAMBINA
Sul palco della convention, l’intervento della bambina ha emozionato tutti i presenti. Ortiz ha spiegato le sue inquietudini: «Il mio più grande timore è che i miei genitori vengano deportati. Io sono nata qui, i miei si sono trasferiti per cercare una vita migliore. Cosa succederebbe se un giorno tornassi a casa e non li trovassi?», ha affermato. E ha aggiunto: «Clinton mi ha assicurato che si occuperà di noi e ha detto di non preoccuparmi, perché lo farà lei per me. Mi ha anche incoraggiato a pensare alle questioni che riguardano la mia età e di non portare il peso del mondo sulle mie spalle».

L’AFFETTO SUI SOCIAL
Sui social network, la bambina ha ricevuto la solidarietà e l’affetto di moltissimi utenti, commossi dal suo intervento. «I miei occhi si riempiono di lacrime ascoltando con la mia famiglia Karla Ortiz», ha scritto un utente. «Qualcuno le ha chiesto di candidarsi alle elezioni?», ha twittato un altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, video Argomenti: , , Data: 26-07-2016 01:54 PM


Lascia un Commento

*