«Voleva sposare Hermione»

A sette anni dalla morte di Michael Jackson il medico personale Conrad Murray riporta alla luce le scioccanti confessioni della star raccontandole nel suo libro This is It.

 Michael Jackson «Si invaghì di Emma Watson. Mi disse che era pazzo di lei, di essersi innamorato quando la vide nel primo film di Harry Potter, quando lei aveva solo 11 anni». A sette anni dalla morte di Michael JacksonConrad Murray, suo medico personale, ha sollevato un polverone raccontando nel suo libro This is It le scioccanti confessioni del Re del Pop. Una storia destinata a far aumentare le tirature del Sunday Mirror e del Daily Mirror che a distanza di una settimana l’uno dall’altro hanno intenzione di pubblicare i controversi capitoli.

«L’ULTIMO CAPITOLO DELLA VITA DI JACKSON»
Murray e Jackson si sono incontrati per la prima volta nel 2006 a Las Vegas, quando la pop star lo aveva chiamato per prendersi cura di uno dei suoi tre figli. Un rapporto inizialmente solo lavorativo diventato col tempo soprattutto confidenziale. Alla morte di Jacko, Conrad Murray è stato prima accusato e poi condannato a quattro anni di reclusione con l’accusa di omicidio involontario. A chi gli chiede perché abbia deciso di scrivere un libro del genere risponde: «È giunto il momento di rivelare in questo libro la storia non raccontata su chi era realmente Michael Jackson. Questo è l’ultimo capitolo della sua vita».

EMMA ERA LA SECONDA SCELTA
Un giorno, dopo aver visto il primo film di Harry Potter, Michael confessò al medico che «era pazzo di Emma Watson». Una vera e propria fissazione che aveva portato il Re del Pop a volere «un cartonato dell’attrice in casa». L’infatuazione era tale che Jackson pensava addirittura a un possibile matrimonio. «Mi disse che stava cercando qualcuno che studiasse il caso dal punto di vista legale, per evitare le accuse di pedofilia». Secondo quanto racconta Murray, prima di innamorarsi dell’Hermione diretta all’epoca da Chris Columbus, si era invaghito della giovane di cinque anni Harrite, figlia dell’amico Mark Lester. «Anche in quel caso si trattava di una vera e propria ossessione. Anche per lei Jacko meditava un possibile matrimonio». L’interesse per la giovane durò per bene sette anni. «Lui voleva che lo accompagnassi dal padre della bambina per discutere i piani per il matrimonio». Le rivelazioni di Murray non fanno altro che gettare benzina sul fuoco, alimentando le continue voci di presunti abusi sessuali da parte del Re del Pop su minori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , , , Data: 18-07-2016 04:41 PM


Una risposta a “«Voleva sposare Hermione»”

  1. alesandra scrive:

    Il libro di Murray è l’ennesima conferma della sua vigliaccheria, della sua meschinità e cattiveria, della sua nefandezza. Tutte bugie, solo fango gratuito. E pensare che ha scontato solo due anni di carcere per aver assassinato un uomo unico al mondo. Spero che l’Inferno da dove è venuto se lo riprenda al più presto, cosi come chi leggerà quel libro.

Lascia un Commento

*