L'India ai tempi di Tinder

In un Paese in cui addirittura i baci in pubblico tra persone sposate risultano scandalosi, i giovani sfidando tradizione e genitori, utilizzando la celebre app per incontri.

Tinder in IndiaIn India i giovani sfidano la società, i genitori ma soprattutto le tradizioni. Basta matrimoni combinati. Le nuove generazioni si affidano ai social per conoscere nuove persone e magari l’amore. Ma in un Paese con costumi così radicati è impensabile, soprattutto per una donna ma, anche per gli uomini, conoscersi per caso e darsi appuntamento per un caffè. Come spiega a The Guardian Yusuf Khan, neo laureato a Mumbai che ha deciso di affidarsi all’app di incontri per antonomasia, Tinder, per fare nuove conoscenze.

QUATTRO FASI PER TROVARE L’AMORE
L’infallibile metodo di Yusuf inizia con un semplice: «Ehi, come stai?». Poi il classico complimento: «Sei carina». Segue un commento sulla foto profilo della prescelta o un messaggio in cui racconta qualcosa di sé. Infine la domanda decisiva: «Ti va di prendere un caffè o un drink insieme?». Un modo veloce ed efficace. D’altronde per il 24enne è giunta l’ora di trovare moglie. Almeno a detta dei suoi genitori. Che, nel caso in cui lui non fosse in grado di trovare da solo la sua anima gemella, sono pronti a combinare le nozze. In realtà le priorità di Khan in questo momento sono altre: «Voglio pensare solo a divertirmi. Mi piace conoscere nuove persone, qualcuno di interessante, qualcuno divertente».

ANCHE IL GOVERNO SI È OCCUPATO DEL FENOMENO
Ma Yusuf non è l’unico che in India fa ricorso a Tinder e affini. Sono infatti molti i giovani che vogliono conoscere persone nuove, distanti dalla loro cerchia famigliare. Tanto che il governo indiano, ha chiesto ai siti web di incontri di far firmare ai propri iscritti una dichiarazione con la quale affermano che hanno intenzione di sposarsi e di non usare il web per altri scopi ‘immorali’. Ma d’altronde il mondo sta cambiando anche in India e molti si dimenticano della promessa fatta al governo e sperimentano il sesso prima del matrimonio. Alcuni decidono addirittura di vivere da soli, lontani da genitori e suoceri.

LE DONNE VENGONO CONSIDERATE PROMISCUE
E, se per gli uomini non è poi così una rivoluzione, per le donne è decisamente diverso. Le più emancipate, che perdono la verginità prima del matrimonio, o che si concedono un caffè senza un anello al dito, rischiano di non arrivare all’altare perché considerate promiscue. «La nostra intimità è troppo controllata dai politici conservatori», spiega Yusuf. Ciò rischia di aumentare la voglia di trasgressione dei giovani che si avvicinano al sesso, per esempio, senza conoscere i rischi a cui vanno incontro. Forse un buon punto di partenza potrebbe essere quello di sdoganare i baci in pubblico, atto considerato scandaloso anche per una coppia sposata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 11-07-2016 02:11 PM


Lascia un Commento

*