Mostre d'estate

di Stefania Romani
Da Aosta fino a Taormina, dal Futurismo alla fotografia, 10 rassegne estive da non perdere anche in viaggio.

Photocall For The Launch Of The Northern Renaissance: Durer To Holbein ExhibitionLasciare qualche ora la spiaggia o un sentiero di montagna, per fare un salto a una mostra? Può essere un’idea, visto che ci sono proposte per tutti i gusti nel ricco cartellone delle rassegne estive, allestite nelle località di mare, lungo l’arco alpino e nelle città d’arte. LetteraDonna ha scelto dieci appuntamenti da Nord a Sud, che vanno dal Futurismo ai grandi del Novecento come Chagall, passando per l’archeologia, la caricatura, i gioielli antichi e la storia degli Ebrei.

meranoBOLZANO
Il Kunst Meran di Merano (Bolzano) fino al 4 settembre punta su I mondi di Markus Vallazza, organizzata per gli 80 anni del grande disegnatore, che ha illustrato opere visionarie come il Don Chisciotte e l’Inferno di Dante. L’artista ha guardato però anche alla tradizione altoatesina, con le immagini relative alla Cavalcata di Oswald von Wolkenstein, torneo cavalleresco che affonda le radici nel Medioevo.

roveretoTRENTO
Torna alla sua prima vocazione, approfondire l’arte moderna, il Mart di Rovereto (Trento), con I pittori della luce, che fino al 9 ottobre ruota attorno ai protagonisti di due movimenti tutti italiani, il Divisionismo e il Futurismo. Fil rouge, la rivoluzione visiva di casa nostra, che nasce dalla volontà di scomporre il colore e dall’approccio scientifico nei confronti dell’arte.

Marc Chagall, Quai de Bercy, litografia originale su velina d'Arches, 1954 © Chagall®, by SIAE 2016AOSTA
Il Forte di Bard, che svetta all’imbocco della Val d’Aosta, fino al 13 novembre fa da cornice a Marc Chagall. La vie, che prende il titolo dal monumentale olio su tela, esposto per la prima volta in Italia, al quale sono affiancate le 105 tavole della Bibbia. La mostra intende sottolineare l’intensa carica poetica e la dimensione onirica dei lavori realizzati dall’artista russo.

veneziaVENEZIA
Venezia, l’Appartamento del Doge, all’interno di Palazzo Ducale, fino al 13 novembre, per i 500 anni del ghetto cittadino, ospita la rassegna Venezia, gli ebrei e l’Europa. 1516 – 2016, che ripercorre cinque secoli di arte, storia e rapporti legati al primo ‘recinto’. In esposizione anche documenti scritti.

viareggioLUCCA
La stagione espositiva di Viareggio (Lucca) va sotto il segno de Il tempo di Signorini e De Nittis, allestita alla Fondazione Matteucci per l’Arte Moderna fino al 26 febbraio 2017, con una carrellata di dipinti firmati da protagonisti dell’Ottocento come Signorini, De Nittis, Boldini e Silvestro Lega. Le opere esposte fanno parte delle collezioni di Enrico Piceni e Mario Borgiotti, due figure di primo piano nella Milano intellettuale fra le due guerre mondiali.

firenzeFIRENZE
Chi ama i tesori in miniatura non può mancare Splendida minima, a Palazzo Pitti di Firenze fino al 2 novembre, con le sculture gioiello di piccole dimensioni, provenienti dalle collezioni medicee. Le figure a tutto tondo, scolpite nelle pietre preziose in epoca ellenistica, erano particolarmente amate dalla nobile famiglia fiorentina.

I TRE BAJOCCHI (Lindau)ROMA
Ironia, voglia di ridere, capacità di ritrarre vizi e manie accomunano i 120 pezzi esposti fino al 2 ottobre a Palazzo Braschi di Roma. L’arte del sorriso con una carrellata sulla caricatura nella Roma dei papi, ripropone i lavori degli artisti più noti che dal Seicento al 1849 hanno immortalato in maniera beffarda, a tratti irriverente, personaggi illustri e non.

5. Skyphos di ossidianaNAPOLI E POMPEI
Valgono la visita solo le sedi espositive che a Napoli e Pompei presentano la mostra archeologica Napoli e l’Oriente. Al Museo Archeologico Nazionale del capoluogo campano è stata inaugurata una sezione espositiva dedicata alle testimonianze dei rapporti antichi fra la Campania e l’Oriente, mentre nella Palestra Grande degli Scavi di Pompei fino al 2 novembre è allestita la rassegna che fa luce sul verde e sui giardini romani.

IMG_3336yTAORMINA
In un edificio simbolo di Taormina, Palazzo Corvaja, dal 19 luglio al 16 ottobre va in scena Dall’opera al libro. Dal libro all’opera, ovvero la produzione dei grandi del ‘900 nelle raccolte di Ezio Gribaudo, artista ed editore che ha collezionato i maestri con cui ha lavorato. Fra i nomi esposti nella struttura araba, ampliata in età normanna, figurano Fontana, De Chirico, Mirò, Guttuso, Botero.

nuoroNUORO
A farla da padrona al Man di Nuoro è la fotografia d’autore, con Garry Winogrand. Women (are beautiful), che presenta una galleria di donne ritratte dal padre della Street photography, che dagli Anni ’60 fa reportage dalle strade di New York, diventando attento cronista della società a stelle e strisce. Dal 15 luglio al 9 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Saper vivere Argomenti: , , Data: 10-07-2016 10:00 AM


Lascia un Commento

*