Dal cantiere alle passerelle

Una carriera iniziata quasi per caso, quella di Elia Cometti, modello originario di Villongo. Da adolescente aiutava il padre, che lavorava nell'edilizia, «nella posatura delle pietre». Poi l'incontro che gli ha cambiato la vita.

Elia ComettiViso pulito, sorriso generoso e corpo scolpito. Elia Cometti ha 25 anni, è originario di Villongo (Bergamo) ed è uno dei modelli più apprezzati della Milano Fashion week. Una carriera, la sua, iniziata ‘per caso’.

L’INCONTRO DELLA VITA
Da adolescente, ha raccontato al Corriere, frequentava l’Istituto per geometri, e d’estate aiutava suo padre, che lavora nell’edilizia, «nella posatura delle pietre». Finché un giorno, quando aveva 17 anni, un booker l’ha notato, trasformando letteralmente la sua vita. «Quella di Gucci è stata solo la prima di tantissime sfilate in giro per il mondo. Ho lavorato e lavoro, tra i tanti, per Alexander McQueen, Moncler, Dolce&Gabbana e Giorgio Armani», ha affermato.

LA PASSIONE PER IL CALCIO
Orgoglioso delle sue origini bergamasche, è anche un appassionato di calcio e gioca nella A.C. Gandosso. «Nonostante i miei continui spostamenti per lavoro faccio veramente di tutto per non perdermi mai nemmeno una partita. Se non avessi deciso di intraprendere la strada da modello, avrei sicuramente provato quella da calciatore», ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*