«Il killer del Pulse era un gay represso»

Vladimir Luxuria dice la sua sull'autore della strage di Orlando. «Credo che fosse un omofobo violento. Con il suo gesto voleva uccidere l'omosessuale che era dentro di lui».

luxuria-640«Credo che fosse un omofobo violento in quanto omosessuale represso». Vladimir Luxuria entra a gamba tesa su Omar Seddique Mateen, il killer del Pulse che sabato 11 giugno ha assassinato cinquanta persone nel locale per soli gay. «Questa cosa che lui picchiava la moglie solo perché non aveva fatto il bucato, mi dà l’idea che questo odiava le donne perché fosse un gay represso. Per questo ha reagito al bacio tra due uomini in maniera così violenta. Voleva ammazzare l’omosessuale nascosto dentro di lui», ha spiegato durante un’intervista a Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università Nicolò Cusano.

LE TORTURE DELL’ISIS
Luxuria ha poi spiegato come i miliziani dell’Isis siano misogini di natura tanto che queste persone «portano gli omosessuali sugli edifici più alti e li buttano dall’ultimo piano, poi però arruolano nei loro eserciti dei ragazzini di dodici anni che violentano. Sono dei pedofili in realtà. A quelli dell’Isis ora fa comodo rivendicare tutto. Questo gli ha fatto il più bel regalo del ramadan». E quando i conduttori le chiedono se al Gay Village potrebbero aumentareo le misure di sicurezza lei risponde che «sicuramente terremo gli occhi aperti di certo non chiuderemo, perché significherebbe darla vinta a chi vuole farci vivere nel terrore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 13-06-2016 06:58 PM


Lascia un Commento

*