La rivolta della trans

Shakina Nayfack ha deciso di sfidare la legge HB2 del North Carolina che obbliga, senza distinzione, a usare i bagni a seconda del sesso di nascita e non a quello effettivo. In che modo? A suon di selfie.

transAttrice, cantante e… attivista transgender. Shakina Nayfack ha infatti deciso di sfidare la legge HB2 (la normativa che obbliga le persone transgender a utilizzare il bagno consono al loro sesso di nascita) portando il musical Manifest Pussy in North Carolina. Una provocazione, certo, ma utile a portare alla luce l’ondata di omofobia che pervade lo stato americano.

ATTACCO AL POTERE
Durante il tour Shakina ha spiegato di avere tutta l’intenzione di obbedire alla legge, anche se a modo suo. La trans infatti vorrebbe scattare dei selfie durante le sue sortite nei bagni riservati agli uomini dove darà libero sfogo ai suoi bisogni corporali non come un maschio ma accovacciata come una donna. I selfie sono previsti in ogni toilette incontrata sulla strada, non importa che si tratti di un bar, un club o un benzinaio. L’intenzione è più che chiara, ma sotto c’è anche una raccolta fondi destinata a gruppi di avvocati che stanno lottando per cambiare questa legge decisamente discriminatoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , Data: 08-06-2016 07:36 PM


Lascia un Commento

*