La Hillary che nessuno conosce

La Clinton ha perso la sfida contro Donald Trump. Ma la sua rimane una candidatura storica. Scopriamo meglio la donna che ha sfiorato la Casa Bianca attraverso dodici curiosità che in pochi sanno.

Hillary ClintonHa fatto la storia diventando la prima candidata donna alla presidenza degli Stati Uniti, anche se perdendo contro Donald Trump, alla fine Hillary Clinton non è arrivata alla Casa Bianca. C’è chi sostiene abbia pagato, contro il misogino rivale e nonostante endorsement eccellenti, la sua (presunta) scarsa umanità. Anche se può risultare antipatica a pelle, anche se di sicuro non alle donne, come dimostra Women Ready for Hillary, in realtà non è affatto così: ecco un suo ritratto atipico, in dodici punti (e qui ci sono altre cinque cose da sapere su di lei).

CLINTON A DENTI STRETTI
Quando Hillary sposò Bill, in un primo momento mantenne il proprio cognome da nubile, Rodham. Dietro questa scelta, criticata tanto dalla madre quanto dalla suocera, c’era l’intento di voler mantenere la vita lavorativa sperata da quella privata. Nel 1982, però, Bill si ricandidò come governatore dell’Arkansas. E, ai fini della propaganda elettorale, Hillary dovette cedere al cognome Clinton.

DONNA AL VOLANTE…
Pare che Hillary non guidi un’automobile dal 1996. Almeno, fino al 2014 era un dato certo. Non sappiamo se le cose siano cambiate negli ultimi due anni. Secondo il Guardian, ha smesso di farlo su consiglio dei servizi segreti, probabilmente preoccupati per questioni di sicurezza. Ogni tanto, però, quando va a giocare a golf, guida la golf car.

OGNUNO CREDE A CIÒ CHE CREDE
Hillary e Bill non vanno a messa insieme. Lei, infatti, è una convinta metodista, mentre l’ex presidente è un battista del sud. Nella sua borsa non manca mai una piccola Bibbia.

ECOFEMMINISTA
Per sei anni ha fatto parte del gruppo dirigenziale di Wal-Mart, tentando di sfruttare la propria posizione per aprire le porte del management ad altre donne. Non ci riuscì, ma si consolò facendo adottare all’azienda delle politiche più rispettose per l’ambiente. Se avesse conquistato la Casa Bianca, tra l’altro, avrebbe anche voluto al suo fianco un team di ministri decisamente al femminile.

VENGO ANCH’IO
Hillary è stata la prima first lady a concorrere per un incarico politico e a conquistarlo. Accadde nel 2000, quando divenne la prima senatrice eletta nello stato di New York. Incarico che ha ricoperto dal 3 gennaio 2001 al 21 gennaio 2009, quando divenne segretario di Stato per l’amministrazione Obama.

HOT HILLARY
Mettiamo da parte la politica e torniamo sulle frivolezze. Ad esempio, lo sapevate che la signora Clinton è una grande fan della salsa piccante? Pare che ci condisca qualsiasi cosa. Tanto che porta sempre con sé una piccola bottiglietta di tabasco. Insieme alla Bibbia, a quanto pare.

ALZARE IL GOMITO
Non sfidatela a colpi di shottini, perché rischiereste di fare una ben misera figura. Leggenda vuole che nel 2004 Hillary abbia sconfitto John McCain in una dura sfida combattuta a sorsi di vodka.

PRATICAMENTE UNA ROCKSTAR
La Clinton ha vinto un Grammy, il prestigioso premio dell’industria musicale statunitense. Il riconoscimento le venne assegnato per il miglior album parlato: si trattava praticamente dell’audiolibro tratto dal suo It Takes A Village. Di che vi stupite? Ronald Reagan, alla fine, era un attore. E non ha mai vinto nulla.

PANTSUIT AFICIONADO
Così si definisce su Twitter Hillary, che proprio non riesce proprio a fare a meno dell’amatissimo tailleur pantalone. Chissà che non sia stato (anche) il suo guardaroba a farle guadagnare gli endorsement, purtroppo inutili, arrivati dal mondo della moda.

ASTRONAUTA NO, MARINE NO, PRESIDENTE… FORSE
Hillary ha sempre lottato contro la tradizionale separazione tra lavori ‘maschili’ e ‘femminili’. Da bambina sognava di fare l’astronauta, ma il rifiuto che le oppose la Nasa aveva più o meno questo tenore: «No, perché sei una donna». Stesso rifiuto incassato dal corpo dei marines: non avevano spazio per una persona troppo anziana (27enne, all’epoca), miope. E donna, ovviamente. Chissà, magari fu proprio quello il momento in cui pensò: «Sai che c’è? Tanti saluti ai marines, io farò la presidente degli Stati Uniti!».

PECCATI DI GIOVENTÙ
Anche i più grandi supereroi hanno nel proprio passato dei segreti imbarazzanti. Hillary, ad esempio, ha un passato da repubblicana. Una passione politica che risale agli anni dell’adolescenza. Ma con il 1968, i moti studenteschi la convinsero che valeva la pena passare dall’altra parte della barricata.

NON PROPRIO RASSICURANTE
Sapete perché Hillary si è innamorata di Bill Clinton? Lei lo ha spiegato in questi termini: «Non era spaventato da me». Si sa, il loro matrimonio non è stato tutto rose e fiori (c’è chi sostiene sia lesbica e che la loro sia un’unione di convenienza anche piuttosto turbolenta): fatto sta che sono sposati da ben 41 anni.

CUORE DI MAMMA
Per conquistare gli americani, Hillary aveva inserito nella sua ‘squadra’, di cui faceva parte da tempo Huma Abedin e Dan Schwerin, anche la figlia Chelsea, una donna forte e determinata come lei. E, probabilmente, il vero collante della relazione tra Hillary e Bill.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 09-11-2016 05:10 PM


Una risposta a “La Hillary che nessuno conosce”

  1. midimitimici scrive:

    La cabala non è stata favorevole a Hillary. Al 69° compleanno + 13 giorni i sondaggi che la davano vincente si sono rovesciati.

Lascia un Commento

*