L'emancipazione? Va presa di petto

Una studentessa americana è stata rimproverata dal preside perché indossava una maglietta nera che le lasciava scoperta la spalla, senza reggiseno sotto. Lei ha protestato. E ora tutti la sostengono.

no bra protestAndare a scuola senza reggiseno? Nel Montana, Usa, non si può. Non nella Helena High School, dove una studentessa si è vista rivolgere una ramanzina nell’ufficio del preside perché indossava una maglietta nera che le lasciava la spalla scoperta e da cui si poteva evincere l’assenza del reggiseno.

no bra protest 1LA PROTESTA
La ragazza, che si chiama Kaitlyn Juvik, non ha voluto piegarsi alla reprimenda del preside e ha deciso di rilasciare un’intervista alla rete televisiva KTVH, dove ha spiegato che il suo abbigliamento non aveva alcunché di provocatorio. Affermazione confermata da una foto poi pubblicata su Facebook. Il preside, intervistato dal Daily Mail, da parte sua ha detto che il casus belli non è stato l’assenza del reggiseno, ma le lamentele di una persona che ha affermato di sentirsi a disagio per l’abbigliamento di Kaitlyn. La quale, intanto, ha organizzato una protesta che ha coinvolto molte ragazze della scuola. Andate tutte a lezione senza reggiseno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , Data: 07-06-2016 07:00 PM


Lascia un Commento

*