«Non farò la fine di Mia Martini»

Arisa contro tutti. Su Facebook la cantante si sfoga per essere stata messa da parte. Poi il riferimento alla tragica fine di Mimì e all'ipotesi di smettere di fare la cantante.

Arisa«Non mi farete fare la fine di Mia Martini». L’attacco di Arisa è diretto, un uno-due al volto di chi la accusa di portare sfortuna. Un messaggio amaro che l’ha portata a rivangare la tragedia di Mimì, la sorella di Loredana Bertè, che venne a lungo discriminata nel mondo della musica a causa dell’assurda e incomprensibile convinzione che portasse iella.

DISCRIMINATA
E Arisa si sente, in questo momento, proprio come Mia Martini. Discriminata da quell’ambiente che sino a poco tempo fa l’aveva accolta a braccia aperte. Lo sfogo arriva allora su Facebook dove la cantante dichiara che le «sarebbe piaciuto essere ai Wind music awards ma non sono platino… Poi sicuramente ci sarà anche qualcun altro non platino per cui si sarà fatta un’eccezione… Menzioni speciali e targhe ad honorem, ma non per me… C’è chi bissa addirittura. Anche al concertone di radio Italia mi sarebbe piaciuto esserci, ma….». L’accusa è forte, soprattutto perché mette alla luce le presunte ingiustizie di cui Arisa si sente vittima. «Come a scuola, ci sono quelli fighi e quelli no. E perché le regole cambiano sempre al momento sbagliato, solo per alcuni», ha aggiunto.

VUOLE SMETTERE?
E nel suo lungo sfogo c’è spazio anche per qualche suo collega, o meglio per quella «biondina vestita in pelle umana». Uno sfogo che l’ha portata a meditare sul suo futuro e sulla possibilità addirittura di smettere di cantare per dedicarsi, magari, a qualcosa d’altro come «andare ad aiutarli davvero i bambini di Haiti, con la zappa in mano». Un’ipotesi ancora remota perché lei, Arisa, non sembra ancora stanca di combattere «resto al passo. Andrà sempre meglio. Ci credo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , Data: 07-06-2016 05:42 PM


Lascia un Commento

*