Look austero? Daria dà l'esempio

Bignardi, neo direttrice di Rai Tre, criticata per aver scelto un dress code al femminile per le conduttrici, stupisce con un capello cortissimo e stinto alla Camera dei Deputati.

Rai: dress code severo a Rai3, web esplode, Fi-Sc attaccanoNiente più abiti fascianti, né tubini. Via gli orecchini vistosi, basta scollature profonde e tacchi 12. Il nuovo severo ‘dress code‘ imposto a Rai Tre dalla direttrice Daria Bignardi, a sorpresa, ha contagiato anche lei, che, con un taglio cortissimo e il colore naturale, ha detto addio al vecchio look (leggi qui il commento alle polemiche della conduttrice Mia Ceran).
Nei giorni scorsi la giornalista aveva convocato costumiste e truccatrici per annunciare il nuovo codice sul modo corretto di presentarsi in videoi, scegliendo una linea sobria (per alcuni anche troppo): niente abiti stretti, poco trucco e soprattutto niente tacchi. Alle critiche piovute in Rete dopo la notizia, Bignardi aveva specificato: «Ho letto sui giornali che avrei fatto un editto. Falso! Cambieremo nei programmi del day time le scenografie, le grafiche, le luci, e abbiamo pensato anche di ragionare su uno stile aggiornato per chi andrà in onda. Senza troppe cofane in testa o cravattoni. Accortezze, eleganza. Nessun imposizione».

ALLA CAMERA
Uno stile sobrio subito adottato in prima persona. Ricevuta dalla Presidente della Camera Laura Boldrini insieme alle protagoniste e agli autori de Le Ragazze del ’46 il 31 maggio Bignardi ha sfoggiato il nuovo look, indossando una giacca rosso corallo, un pantalone nero largo e un paio di scarpe dorate. Abbigliamento colorato e chioma sale e pepe.

bignardicamera

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 03-06-2016 07:10 PM


Lascia un Commento

*