Una principessa per Giorgia

Si chiama Giacinta Ruspoli, figlia di Sforza 'Lillio' Ruspoli, la nobile che ha deciso, seguendo le tradizioni di famiglia, di schierarsi a destra e appoggiare la candidatura della Meloni.
Immagine anteprima YouTube

A caldeggiare la candidatura di Giorgia Meloni a sindaco di Roma è scesa in campo anche la nobiltà noir. Nella lista civica Con Giorgia, c’è infatti anche Giacinta Ruspoli, figlia di Lillio, già assiduo frequentatore di una certa destra storica, e della principessa Maria Pia. Lei, avvocato 28enne, non è nuova ai salotti della politica. Il padre si era candidato alle Comunali del 1989 da indipendente nel Movimento sociale italiano prendendo 37 mila voti.

SALTO GENERAZIONALE
A tanti anni da quella data e molte candidature dopo  tocca a Giacinta portare avanti la tradizione destrorsa della casata Ruspoli. Anche lei, come il padre, si proclama come una nobile atipica. Non attenta ai salotti della borghesia, quanto piuttosto alle periferie della Capitale e alla giustizia sociale. Il suo slogan (decisamente da rivedere) è «Meglio nobili, che ignobili». Una réclame vera e propria a cui si aggiunge la convinzione che «i nobili oggi sono i contribuenti italiani che pagano regolarmente le tasse», come riporta LiberoQuotidiano.

COME PAPÀ
L’ intenzione è così di fare il pieno di voti come il padre. Lui che, ricorda la figlia, da consigliere comunale fondò la Casa Accoglienza di Santa Giacinta. E lei non ha intenzione di essere da meno tanto che ha proposto una sorta di azionariato popolare per chiudere i buchi che si sono aperti lungo le strade della Capitale. «Saranno i privati a occuparsene», ha detto in una recente intervista. Magari non proprio i cittadini, quanto piuttosto «i grandi marchi che in cambio di pubblicità avranno il compito di risolvere il problema della viabilità a Roma».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, video Argomenti: , , Data: 03-06-2016 06:37 PM


Lascia un Commento

*