Graziato perché non sapeva l'inglese

Dopo aver brutalmente aggredito la fidanzata a causa di un sms di un altro uomo, Davide Sanfilippo è riuscito ad evitare il carcere poiché non conosceva bene la lingua del posto.

davide san filippoGraziato perché non sapeva l’inglese. La storia arriva dal Regno Unito dove Davide Sanfillipo, italiano di 30 anni, ha brutalmente picchiato la sua fidanzata per gelosia. A scatenare la furia dell’uomo sarebbe stato un messaggio di un altro uomo trovato sul telefono della compagna. Un attacco violento che ha portato Sanfilippo davanti alla corte presieduta da Martin Nolan che dopo alcune esistazione, come riporta la stampa britannica, ha lasciato in libertà l’uomo con una sospensione condizionale della pena. La scelta del magistrato sarebbe stata dettata dal fatto che in prigione l’uomo avrebbe avuto difficoltà poiché non spiccicava una parola di inglese.

COLPEVOLE
Eppure Sanfilippo si era dichiarato colpevole di aggressione nei confronti della fidanzata il primo ottobre 2015. La coppia si era conosciuta in Italia durante una vacanza e si era trasferita in Irlanda dove aveva iniziato una turbolenta convivenza. Nel 2014 il figlio, poi la vile aggressione.

LA RICOSTRUZIONE
Dopo la lite iniziale la coppia è entrata in macchina dove Sanfillipo avrebbe iniziato a prendere a pugni la compagna mentre era alla guida. Oltre alle botte anche le minacce, tutto davanti al figlioletto. Poi la violenza è aumentata e l’uomo ha iniziato a strappare ciocche di capelli dalla testa della fidanzata. La folle corsa in macchina poi si è interrotta quando la giovane ha fermato la vettura scappando per chiedere aiuto. Dopo l’arresto Sanfilippo ha confessato ottenendo sì la sospensione della pena ma anche una multa pari a 3 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , Data: 01-06-2016 06:30 PM


Lascia un Commento

*