Basta un tasto per fermare gli stupri?

Arriva sugli autobus indiani il pulsante antiaggressione. Un volta premuto, il bottone invia un segnale alla polizia che riesce a identificare la vettura sulla quale si sta consumando la violenza tramite Gps.

stop stupro indiaDopo tre anni dall’aggressione e omicidio di una studentessa su un autobus di New Delhi, il Governo ha deciso di prendere provvedimenti ‘concreti’ contro le violenze sessuali sul mezzo di trasporto. «Al fine di garantire la sicurezza delle donne dopo il grave incidente, abbiamo deciso di rendere obbligatorio nei bus pubblici un ‘tasto d’allarme’, delle telecamere di sorveglianza e il sistema Gps», ha dichiarato alla stampa locale il ministro indiano dei trasporti Nitin Gadkar. Il nuovo ordine dovrebbe essere pubblicato il 2 giugno.

IL TASTO D’ALLARME
Concretamente, il bottone, sarà collocato al di sotto della porta anteriore delle vetture. Una volta premuto, il tasto invia un segnale d’allarme a un centro di controllo della polizia che riceve immediatamente informazioni su ciò che avviene nel mezzo e riesce subito a localizzarlo tramite il Gps.

TANTA ‘DIFESA’, POCA PREVENZIONE
Se il ministro parla di «incidente» per riferirsi all’aggressione del 2012, il trauma resta ancora vivo in India. Dal 2012, le iniziative si sono moltiplicate per cercare di proteggere le indiane da violenze e abusi, che restano ancora molto frequenti. La legge sullo stupro è stata subito rivista, con pene inasprite. Nel 2013, il Governo di New Delhi ha attivato un numero di urgenza che offre consigli giuridici alle vittime. In seguito, alcune studentesse hanno inventato un reggiseno che rilascia scarica elettriche ai molestatori; un fabbricante d’armi ha proposto delle piccole pistole, molto leggere, per donne. E poi ancora, un’unità di polizia al femminile per scoraggiare gli aggressori, o un servizio taxi completamente ‘al femminile’. Numerose iniziative. Tutte, però, basate perlopiù sulla difesa, mai sulla prevenzione o sul cambiamento di mentalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , Data: 26-05-2016 03:31 PM


Lascia un Commento

*