Accessoriate come a Cannes

di Enrico Matzeu
Abiti e acconciature scenografiche, ma anche earcuff, collier di brillanti, pochette e fasce per capelli: i look da red carpet da copiare con brand low cost. Da Zara a Other Stories.

FRANCE-CANNES-FILM-FESTIVAL-ENTERTAINMENTAbiti scenografici, acconciature e make up da favola, ma anche accessori all’ultimo grido negli obiettivi dei fotografi sul red carpet del Festival di Cannes.
Come ci ha ricordato la blogger Eleonora Carisi, nella scelta di un look da sera, borse e gioielli sono fondamentali per la riuscita dell’outfit. Bisogna saperli abbinare nel modo giusto, equilibrando ogni scelta sia nei colori che nelle forme, senza dimenticarsi l’abito che si sta indossando. Se avete abbondato con tulle e organza, ad esempio, siate minimaliste nella scelta della pochette e cercate di ridurre anche la grandezza di collane e orecchini. Al contrario, se avete puntato tutto sul total black, sdrammatizzate con degli accessori colorati, ma non troppo. Dalle dive di Cannes arrivano molte ispirazioni in fatto di borse, gioielli e accessori per capelli, che si possono facilmente copiare a dei prezzi bassissimi.

Catrinel Marlon con una mini bag fucsia sul red carpet di Cannes 2016.

Catrinel Marlon con una mini bag fucsia sul red carpet di Cannes 2016.

BORSE A MANO MA MINI
Partendo dalla borsa, la vera novità è la pochette a mano con tanto di manici, anche per la sera. Sul red carpet l’hanno scelta fucsia assieme a un abito di tulle ricamato, ma ce ne sono davvero molte varianti, l’importante è che siano piccole e compatte. È nera quella lucida e dal taglio classico di Zara, mentre & Other Stories punta alla texture coccodrillo con un azzurro cielo molto trendy. Se amate i complementi basic, invece, c’è la tracollina beige di Pierre Darré, perfetta anche per il giorno.

Kristen Stewart con un earcuff di brillanti a Cannes 2016.

Kristen Stewart con un earcuff di brillanti a Cannes 2016.

L’EARCUFF COME KRISTEN
Di orecchini a Cannes se ne sono visti davvero di tutti i tipi: da quelli lunghi e vistosi, a quelli minimal ma molto luccicanti. Kristen Stewart, però, come sempre spariglia le carte presentandosi alla prima del film Personal Shopper con un earcuff, l’orecchino che non passa per il tradizionale buco sul lobo, ma che contorna l’orecchio. Ce ne sono di molto belli in giro, come quello a raggiera ricco di brillanti di Love Rocks. Si trovano poi le versioni più semplici, ma sempre tempestate di piccole pietre preziose, come quelle di H&M e Monki.

Carolina Parsons con un collier di brillanti a Cannes 2016.

Carolina Parsons con un collier di brillanti a Cannes 2016.

IL GIROCOLLO È DI MODA
Anche le collane devono brillare e devono essere a girocollo, come quella indossata da Carolina Parsons. Tra i bijou abbiamo alcuni modelli sfiziosi che possono impreziosire i vostri look più morigerati. Da Zara c’è la versione in bianco e in ecrù di un collier di pietre trasparenti, mentre quello di H&M si colora di tinte pastello e assieme ai brillantini, ci sono anche piccoli fiori. È perfetto il modello di New Look, con un unico giro ma molto luminoso per esaltare qualsiasi tipo di abito.

Karlie Kloss con una fascia nera in testa a Cannes 2016.

Karlie Kloss con una fascia nera in testa a Cannes 2016.

ACCESSORIATE I CAPELLI
I capelli vogliono la loro parte e nella stagione in cui le fasce colorate spopolano per il tempo libero, anche la sera rivendica i suoi nastri per adornare le acconciature. A sfoggiarli ci pensa Karlie Kloss con un modello nero con tanto di fiocchetto. Se anche voi siete amanti delle tinte scure, potete scegliere la versione minimal, ma in elastico lucido di H&M, o quella più abbondante e in stile Anni ’20 di Asos. Se volete invece far risplendere anche il vostro raccolto, la fascia bianca con decoro di svarovski di Accessorize vi trasformerà in una principessa contemporanea.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


2 risposte a “Accessoriate come a Cannes”

  1. paola scrive:

    So per certo da un amico che lavora nel mondo dei costumi cinematografici che le stars che non hanno i lobi forati sono Kristen Stewart (che a Cannes ha optato per l’ear-cuff), Marion Cotillard (che ha evitato gli orecchini) e la nostra Valeria Golino (che ha scelto orecchini a clip).

    Anche Monica Bellucci per molti anni aveva lobi intatti ma si è fatta bucare le orecchie apposta per interpretare Malena nel film omonimo di Giuseppe Tornatore così come Rooney Mara che non aveva nemmeno i buchi ai lobi prima di interpretare il personaggio dark di Lisbeth Salander: per l’occasione le sono stati fatti 3 fori in ciascun lobo più altri piercing. Ha scelto di effettuarli per davvero per entrare più realisticamente nello spirito del personaggio ma al termine delle riprese ha mantenuto solo quelli ai lobi, che mi sembra una saggia scelta!

Lascia un Commento

*