Blake Lively è razzista?

L'attrice ha pubblicato una foto su Instagram ed è scoppiata la polemica. Nell'immagine accosta due scatti: in una mostra il volto, nell'altra il lato b. E commenta: «Viso di Los Angeles, natiche di Oakland».

Blake LivelySfilando sul red carpet del Festival di Cannes, l’attrice e modella statunitense Blake Lively ha fatto girare la testa dei fotografi, seducendo con un look mozzafiato e un bel pancino da mamma in attesa del suo secondo bambino.

LA FOTO SU INSTAGRAM
Una foto pubblicata sul suo profilo Instagram mercoledì 18 maggio, però, ha creato non poche polemiche. Nell’immagine, la modella ha accostato due scatti nelle quali assume pose differenti. In una mostra il volto, nell’altra il lato b. E commenta: «Viso di Los Angeles, natiche di Oakland». Parole che molti internauti non hanno preso per niente bene, accusandola di razzismo.

LA CITAZIONE
Questa espressione, che mette a paragone la faccia di una donna bianca al di dietro di una di colore, fa riferimento alla canzone Baby Got Back (I Like Big Butts) di Sir Mix-A-Lot. In questo pezzo, uscito nel 1992, il rapper americano sottolineava la sua preferenza per le natiche ‘abbondanti’ come, appunto, quelle delle donne di Oakland.

IL WEB SI DIVIDE
Sui social, l’affermazione della Lively, divide. C’è chi la ritiene offensiva e chi, invece, la considera soltanto un gioco. «Ancora un giorno, ancora una donna bianca e ricca che utilizza il corpo delle ragazze di colore per far parlare di sé. Blake Lively non poteva fare peggio», scrive una utente. Mentre un’altra afferma: «Riassumo. Blake Lively cita una canzone, scritta da qualcun altro, ed è razzista? Wow!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 19-05-2016 06:57 PM


Lascia un Commento

*