Libere, come lui

Marco Pannella conviveva dal 1974 con la sua compagna, Mirella Parachini. In ambito professionale, però, altre donne hanno segnato il suo percorso. Ecco chi sono.

pannella donneMarco Pannella, il politico che si incatenò (letteralmente) in nome della libertà, è morto il 19 maggio, all’età di 86 anni, dopo aver lottato contro due tumori. Leader dei radicali, ha dedicato la sua vita alla lotta civile: negli anni ha praticato numerosi scioperi della sete e della fame in difesa della legalità e, diceva, per «il diritto alla vita e la vita del diritto». Tra le altre ha condotto e sostenuto battaglie per il divorzio, per la legalizzazione delle droghe leggere, per la legalizzazione dell’aborto e dell’eutanasia. Nel maggio del 2010 Pannella ha dichiarato di essere bisessuale e di aver avuto relazioni anche con «tre o quattro uomini».

marco pannella e mirella parachiniMIRELLA PARACHINI
Ad accompagnarlo per gran parte della sua vita, però, è stata una donna, Mirella Parachini, sua compagna e convivente dal 1974. Nata a Bruxelles da padre italiano e madre belga, anche la Parachini si è sempre impegnata nelle battaglie civili e sociali. Ginecologa, nel 1973 si iscrisse all’allora Partito Radicale e fece parte del Movimento di Liberazione della Donna, dedicandosi, negli Anni ’70, alla battaglia referendaria per il divorzio e per la legge sull’aborto. Nel 2002, inoltre, è stata tra i fondatori dell’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica.

marco pannella ed emma boninoEMMA BONINO
Altra donna molto presente nella vita di Pannella è Emma Bonino. I due hanno fatto ‘coppia fissa’ militando insieme per anni tra i radicali e conducendo insieme ogni battaglia. Un litigio li ha allontanati nel 2015, quando Pannella ha accusato la collega di essere troppo ‘assente’ dal partito: «Le sono affezionato, ma ora stanze separate». La loro lunga amicizia resta comunque indelebile nella storia politica del Paese. A presentarli (è stato lo stesso Pannella a ricordarlo in un’intervista al Corriere), fu una donna in prima fila tra i radicali negli Anni ’70: Adele Faccio. A lei il politico aveva chiesto di mandare «con urgenza una giovane». Lei gli aveva segnalato Emma.

Adele Faccio, Mauro Mellini, Marco Pannella

Adele Faccio, Mauro Mellini, Marco Pannella

ADELE FACCIO
Adele Faccio
, fu politica e attivista che lottò per l’autodeterminazione delle donne su materie riguardanti il proprio corpo. Contribuì alla fondazione del centro d’informazione sulla sterilizzazione e sull’aborto e fu deputata del Partito Radicale. Tornata in Italia dalla Francia, dove si era trasferita in seguito a un mandato di cattura per procurato aborto pluriaggravato (nel 1975 ammise pubblicamente di aver interrotto una gravidanza) e associazione a delinquere, fu arrestata. Marco Pannella protestò con un digiuno, chiedendone la scarcerazione.

cicciolina e pannellaILONA STALLER, CICCIOLINA
Anche Ilona Staller, in arte Cicciolina, nel 1987 entrò alla Camera con l’allora Partito Radicale raccogliendo 20 mila preferenze e risultando seconda soltanto allo stesso Pannella. Quello della Staller fu un record assoluto: fu la prima attrice hard a sedere in un Parlamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , , , Data: 19-05-2016 04:56 PM


Lascia un Commento

*