Claire e Frank pari sono

Robin Wright rivela di aver dovuto lottare per ottenere lo stesso stipendio di Kevin Spacey in House of Cards.

robin wrightEssere la moglie del Presidente degli Stati Uniti ha i suoi vantaggi. Anche nella finzione. Ne sa qualcosa Robin Wright, che in House of Cards interpreta la first lady Claire Underwood. L’attrice, che grazie al ruolo gode di immensa popolarità, ha rivelato infatti di essere riuscita a imporre alla produzione uno stipendio uguale a quello del suo compagno di set Kevin Spacey: «Farete meglio a pagarmi, o riferirò tutto in pubblico». Questo l’aut aut di Robin Wright, rivelato durante un convegno al Rockefeller Centre di New York.

500 MILA DOLLARI A PUNTATA
«Sono pochi i film e le serie tivù dove il ruolo maschile e femminile sono alla pari. In House of Cards lo sono», ha spiegato l’attrice. Che, non appena si è accorta di come il suo personaggio era diventato più popolare di quello del suo collega, ha pensato bene di mettere alle strette i produttori, monetizzando il successo ottenuto (circa 440 mila euro a puntata, per la cronaca).

LA GRAVIDANZA FRENA LA CARRIERA
Ma Robin Wright non si è fermata qui, e ha anche spiegato come avere dei figli avesse assestato, in passato, un brutto colpo alla sua carriera. Preferendo dedicarsi ai figli, negli anni passati ha dovuto rinunciare a diversi ruoli, perdendo così buona parte del proprio potere contrattuale. Ma, grazie a House of Cards, è riuscita a colmare il divario nel giro di quattro anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone Argomenti: , , , , Data: 18-05-2016 02:10 PM


Lascia un Commento

*