Cannes, passione saffica

di Matteo Innocenti
Lo dimostra la La vie d'Adèle, Palma d'oro nel 2013: l'amore tutto al femminile non è certo un tabù al Festival del Cinema, che infatti vede in concorso diversi film con tematica lesbo. Scopriamoli.

A fare da apripista è stato La vie d’Adèle, Palma d’oro nel 2013. Tre anni dopo, quello dell’amore saffico è diventato uno dei temi principali del Festival di Cannes. E non solo in sala. Sulla Croisette hanno infatti sfilato Kristen Stewart e la cantante Soko, una coppia ufficialmente già scoppiata visto che la stella di Twilight è arrivata a sorpresa insieme alla ex Alicia Cargile, mentre Valeria Bruni Tedeschi e Juliette Binoche si sono lasciate andare a baci saffici per la gioia dei fotografi. In Costa Azzurra come regista di Money Monster c’è poi Jodie Foster, che ha fatto coming out ai Golden Globes nel 2013, e a strizzare l’occhio ci sono anche Micaela Ramazzotti e (di nuovo) Valeria Bruni Tedeschi, maliziosamente abbandonate l’una sull’altra nella locandina di La pazza gioia. D’altra parte Cannes non è certo una kermesse abbottonata come altre e, anzi, si è sempre distinta per il suo libertinismo. Ecco i film a tema saffico dell’edizione 2016.

la danseuseLA DANSEUSE
In concorso nella sezione Un Certain Regard, racconta la storia di Loïe Fuller, pioniera del ballo moderno nonché icona della Belle Époque (interpretata da Soko). L’omosessualità della robusta danzatrice è affrontata attraverso il personaggio della sua assistente (Mélanie Thierry), e l’incontro appassionato con Isadora Duncan (Lily-Rose Depp).

voir du paysVOIR DU PAYS
C’è ancora Soko tra le protagoniste di questo film, anch’esso in concorso nella sezione Un Certain Regard. È la storia del ritorno traumatico in patria di due soldatesse dall’Afghanistan. Una è rimasta ferita, l’altra ha subito un trauma psichico: troveranno insieme la gioia di vivere in un lussuoso hotel a Cipro.

the neon demonTHE NEON DEMON
Il regista Nicolas Winding Refn ha annunciato «scene di sesso lesbico selvaggio» nel suo Neon Demon. Nel film Elle Fanning interpreta un’aspirante modella che si trasferisce a Los Angeles dove verrà presa di mira da un gruppo di donne, in realtà delle vampire, ossessionate dalla sua bellezza.

THE HANDMAIDENTHE HANDMAIDEN
Inserito nel concorso principale, The Handmaiden del sudcoreano Park Chan-Wook è un lesbo-thriller che ha come protagoniste la padrona Hideko e la serva Sook-hee. Un film destinato a diventare un cult, soprattutto per le scene di sesso tra le due donne.

Below Her MouthBELOW HER MOUTH
La Queer Palm, ovvero il premio per il miglior lavoro a tematica Lgbt potrebbe andare a Below Her Mouth, girato da uno staff tutto al femminile. È un film contro gli stereotipi dell’amore saffico che mette vede come protagoniste due ragazze bellissime come l’ex ballerina Natalie Krill e la modella Erika Linder.

Thérèse Clerc, paladina dei diritti Lgbt in Francia.

Thérèse Clerc, paladina dei diritti Lgbt in Francia.

LA VITA DI THÉRÈSE
La selezione parallela Quinzaine des Réalisateurs ospita questo documentario che racconta la storia di Thérèse Clerc che, sposata con quattro figli, negli Anni ’70 ha rivendicato la propria omosessualità prima divorziando e poi iniziando a militare nel Mouvement de Libération des Femmes, a favore dei diritti Lgbt. Considerata una paladina in tal senso, è scomparsa il 16 febbraio 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , Data: 16-05-2016 07:56 PM


Lascia un Commento

*