Ecco come nasce la violenza domestica

Tutto questo viene raccontato in una campagna australiana per denunciare i maltrattamenti contro le donne. Il messaggio è chiaro: «Fermiamoli sul nascere prima che possano diventare un'abitudine».
Immagine anteprima YouTube

Si inizia con episodi banali. Quelli facilmente perdonabili. Anche perché quelle evidenziate, inizialmente, sono piccole mancanze di rispetto. La classica lotta infantile tra maschietti e femminucce. Poi la violenza cresce. Aumenta esponenzialmente il germe della violenza cresce. Ma ancor più grave è la giustificazione data dalle donne che subiscono quei maltrattamenti giornalieri. Tutto questo viene raccontato in una campagna australiana contro la violenza domestica che mostra alcuni di quegli episodi classificati, inizialmente, come banali ma che sono destinati a peggiorare col tempo. Inizialmente è solo una spinta, «Lo ha fatto solo perché gli piaci», la consola la mamma. Alla fine del filmato ritroviamo però una ragazza cresciuta mentre si allontana per le scale dal suo compagno, che le urla contro. La fuga la porta a cadere e nei suoi occhi rivede la faccia del ragazzino che le aveva sbattuto la porta in faccia quand’era piccola. Un messaggio forte, per dire no alla violenza contro le donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, video Argomenti: Data: 05-05-2016 05:19 PM


Lascia un Commento

*