Dal teatro al David

Antonia Truppo è l'attrice che si è aggiudicata la statuetta come miglior attrice non protagonista. Il coronamento di una carriera nata sul palcoscenico e proseguita sul grande e piccolo schermo.

> on April 18, 2016 in Rome, Italy.C’è anche lei nella squadra di Lo chiamavano Jeeg Robot, il film rivelazione dei David 2016. Antonia Truppo, l’interprete della camorrista Nunzia, non solo si è meritata la candidatura come miglior attrice non protagonista (la prima della sua carriera) grazie al film diretto da Gabriele Mainetti, ma ha anche vinto la statuetta. Riuscendo così a conciliare la sua formazione teatrale con le esigenze di un film di genere supereroistico.

LA SVOLTA CON LA SQUADRA
Classe 1977, originaria di Napoli, Antonia si è fatta conoscere per le sue interpretazioni sul palcoscenico a fianco di Carlo Cecchi, soprattutto grazie agli adattamenti di Sei personaggi in cerca d’autore e Tartufo. L’esordio nel cinema risale invece al 2001, quando interpreta Teresa in La volpe a tre zampe, ambientato nella Napoli del 1956, ma Antonia deve attendere circa quattro anni per assaggiare i primi frutti della notorietà. Merito del ruolo in La squadra, la serie tivù poliziesca in onda su Rai Tre dove veste i panni dell’agente Paola Criscuolo. Da questo momento i suoi impegni per piccolo e grande schermo diventano più frequenti, ma è a teatro che Antonia dà il meglio di sé. Per il già citato Sei personaggi in cerca d’autore vince diversi premi, tra cui il Maschera d’oro. Fino alla recentessima favola di Lo chiamavano Jeeg Robot, il piccolo film che le ha permesso di affermarsi su rivali come Claudia Cardinale, Sonia Bergamasco e Piera Degli Esposti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 19-04-2016 03:47 PM


Lascia un Commento

*