Tremate, le streghe son tornate

Annunciati i semifinalisti del Premio istituito dalla Fondazione Bellonci. Tra i 12 auotri selezionati ci sono anche quattro donne. Scopriamo chi sono.

premio-strega-ragazziIl più ambito e, allo stesso tempo, temuto premio della letteratura italiana ha i suoi primi 12 semifinalisti. Ecco che, dopo un primo momento di assoluto mistero, l’organizzazione del Premio Strega 2016 ha diramato la dozzina di titoli ammessi alle fasi finali della competizione. Poche le sorprese tra i nomi prescelti, anche se per conoscere i cinque finalisti si deve attendere il 15 giugno. Mentre l’8 luglio la seconda votazione è chiamata a eleggere il vincitore del concorso. E tra gli otto uomini selezionati (L’uomo del futuro di Eraldo Affinati, La scuola cattolica di Edoardo Albinati, Dalle rovine di Luciano Funetta, La reliquia di Costantinopoli di Paolo Malaguti, Il cinghiale che uccise Liberty Valance di Giordano Meacci, L’addio di Antonio Moresco, Conforme alla gloria di Demetrio Paolin, Se avessero di Vittorio Sermonti), spiccano anche i nomi di quattro grandi scrittrici. Scopriamole.

ROSSANA CAMPO
Il suo esordio risale al 1992. All’epoca Rossana Campo aveva 29 anni e il suo racconto, La storia della Gabri, veniva pubblicato nell’antologia Narratori delle Riserve a cura di Gianni Celati. Si tratta del suo trampolino di lancio che la porterà a pubblicare innumerevoli romanzi tutti con l’editore Feltrinelli di Milano. Ma la Campo non è solo scrittrice. Nel marzo del 2002 l’autrice ha esordito come artista figurativa con una mostra personale alla galleria Pintapiuma di Genova. Al Premio Strega partecipa con Dove troverete un altro padre come il mio.

SIMONA LO IACONO
Per Simona Lo Iacono la scrittrua è un secondo lavoro. Magistrato da 16 anni presso il tribunale di Siracusa, la 46enne ha pubblicato racconti e vinto concorsi letterari di poesia e narrativa. È lei la seconda delle quattro donne semifinaliste al Premio Strega 2016 con Le streghe di Lenzavacche.

RAFFAELLA ROMAGNOLO
Classe 1971 è lei la più giovane delle donne selezionate la kermesse letteraria. Con La figlia sbagliata, romanzo di «famiglia e tenebre» con cui concorre al Premio Strega, la scrittrice ha firmato il suo quarto romanzo in carriera. Prima sono venuti L’amante di città, La Masnà e Tutta un’altra vita.

ELENA STANCANELLI
La femmina nuda è il romanzo con cui Elena Stancanelli gareggia al Premio Strega. Fiorentina di nascita, dopo gli studi letterari, si è trasferita a Roma dove ha frequentato l’Accademia d’Arte Drammatica. Nel frattempo intraprende la carriera letteraria, partecipando al Premio Giuseppe Berto e vincendolo con Benzina. Collaboratrice stabile del quotidiano La Repubblica, scrive anche su il manifesto e l’Unità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, libri, persone Argomenti: , Data: 15-04-2016 07:01 PM


Lascia un Commento

*