Donne all'avventura

10 esploratrici dei nostri giorni che vogliono trasmettere al mondo la passione per il viaggio.

trekkingL’avventura? È (anche) donna. E non è un’evoluzione degli ultimi decenni, anzi. Già in età vittoriana, in barba a tutte le convenzioni sociali dell’epoca, una folta schiera di esploratrici britanniche aveva deciso di esplorare il mondo, alla scoperta di paesi esotici e affrontando ogni sorta di imprevisto e difficoltà. A distanza di oltre un secolo, sono sempre più le donne che continuano a seguire i sentieri tracciati dalle pioniere di allora. In particolare, le viaggiatrici inglesi e irlandesi, che proseguono la tradizione dei loro avi. Il Guardian ha stilato un elenco delle 10 donne più rappresentative del moderno spirito viaggiatore. Eccole.

annamANNA MCNUFF
Pedalare per quasi 18 mila chilometri in sette mesi, toccando tutti gli stati degli Stati Uniti. È solo la più eclatante delle imprese, datata 2013, compiute da Anna McNuff, che nel 2015 si è invece dedicata a una corsa a piedi di 3 mila chilometri lungo i sentieri della Nuova Zelanda. Ma Anna ama anche imprese di portata più ridotta, come ad esempio pattinare sui roller per 160 chilometri nei dintorni di Amsterdam, o farsi di corsa il Vallo di Adriano. Il suo consiglio per lanciarsi nell’avventura? Basta cominciare. Il resto vien da sé.

Justine-Gosling-2JUSTINE GOSLING
8 mila chilometri in bicicletta, percorrendo i confini della famigerata cortina di ferro che un tempo divideva l’Europa dall’Unione Sovietica. È stata questa la prima impresa di Justine Gosling, che prima di allora non aveva mai fatto nulla del genere. I suoi viaggi sono sempre legati alla Storia, d’altra parte: ne sia esempio il suo prossimo percorso, articolato lungo i luoghi chiave della dinastia Tudor.

belindakirkBELINDA KIRK
Ha attraversato il Nicaragua a piedi, cercato cammelli nel deserto cinese del Taklamakan, scoperto pitture rupestri nel Lesotho. Insomma, Belinda Kirk è inarrestabile. La sua missione è spingere con il proprio esempio le persone a vivere una vita più avventurosa. Il suo progetto più recente è dedicato ai bambini svantaggiati, per permette anche a loro di trascorrere un giorno dedicato all’avventura.

hannahengelkampHANNAH ENGELKAMP
Lo sapete che lungo i confini del Galles corre un sentiero continuo che vi permette di farvi a piedi tutto il giro? Hannah Engelkamp quando l’ha scoperto ha deciso di percorrerlo facendosi accompagnare da un asinello. Lei ce l’ha fatta, l’asinello ha dovuto fermarsi prima, esausto. La sua impresa è stata immortalata in un libro e in un dvd, finanziato da circa 800 persone che si sono appassionate all’avventura di questa instancabile esploratrice.

llanganatis-new-1024-5403JACKI HILL-MURPHY
Da insegnante teatrale a viaggiatrice, seguendo le orme delle pioniere di Età Vittoriana. Jacki Hill-Murphy ha viaggiato in India, Camerun, Siberia, spingendosi ad affrontare anche i piranha che infestano il Rio delle Amazzoni. A ispirarla, Isabella Bird, Kate Marsden (di cui sta scrivendo anche una biografia), Mary Kinglsey e Isabel Godin.

Karen DarkeKAREN DARKE
Nel 1992 cadde da una roccia e rimase paralizzata. Per un certo periodo di tempo Karen Darke si è ritrovata che forse sarebbe stato meglio morire, ma poi, grazie al sostegno degli amici, è tornata a fare quello che più amava: vivere nuove avventure. Non solo ha vinto una medaglia d’argento alle Paralimpiadi, ma anche attraversato la Groenlandia su un paio di sci, potendo contare solo sulla forza delle proprie braccia, e viaggiato dal Canada all’Alaska pagaiando su un kayak.

Sarah-Happy-Socks-portraitSARAH OUTEN
Da Londra a Londra, attraversando tutto il mondo. Il viaggio di Sarah Outen è durato quattro anni e mezzo e 40 mila chilometri, percorsi tutti solo con la forza del proprio corpo. Nessun motore: solo piedi, canoe, biciclette. Affrontando uragani, tifoni e solitudine. Un viaggio per cui si era preparata portando a termine un’altra impresa: la traversata in solitaria dell’Oceano Indiano. Su una barca a remi.

960SARAH WILLIAMS
Da impiegata di banca a viaggiatrice con un’inclinazione per gli sport estremi come bungee jumping e sky diving. O la maratona delle sabbie, quella che probabilmente è la corsa più dura del mondo: 320 chilometri attraverso il deserto del Sahara. Abbandonato il mondo della finanza, la vocazione di Sarah Williams è ora spingere le donne di tutte le età a sfidare sé stesse.

emmatimmisEMMA TIMMIS
Runner, ciclista e appassionata di arrampicate, Emma Timmis a soli 32 anni ha già affrontato numerose sfide. Tra le ultime, attraversare l’Olanda con dei pattini a rotelle, in compagnia di un’amica e spendendo in totale appena 300 euro in sette giorni, affidandosi al couch surfing.

dervla-murphy-travel-iconDERVLA MURPHY
Nonostante abbia superato gli 80 anni, Dervla Murphy continua a vagare per il mondo. È la viaggiatrice irlandese che ha scritto di più in assoluto sui propri viaggi, con oltre 20 libri all’attivo. Figlia e nipoti vivono in Italia, e di tanto in tanto la accompagnano nei suoi viaggi. Per i quali è solita viaggiare con lo stretto indispensabile, affidandosi unicamente all’ospitalità delle popolazioni locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Saper vivere Argomenti: , , , , Data: 04-04-2016 11:25 AM


Lascia un Commento

*