Troppo sexy per insegnare

Due pesi e due misure per lavorare a scuola. Tutto dipende dal sesso a cui appartieni: Gemma Laird, maestra elementare, è stata licenziata per aver posato in foto di intimo. Proprio il contrario di Pietro Boselli, apprezzato in tutto il mondo.

Un uomo che insegna e fa il modello? È un sex symbol intelligente. Una donna insegnante che fa anche la modella? È una vergogna. È quello che sta succedendo nel sistema scolastico inglese, dove le storie molto simili di Pietro Boselli, insegnante di matematica alla University College of London e nuovo volto della campagna di Armani EA7 sportswear (qui la storia di Boselli e la gallery  delle sue foto), e Gemma Laird, maestra di una scuola elementare e modella di intimo, hanno avuto un finale molto diverso.

BOSELLI APPREZZATO, GEMMA LAIRD LICENZIATA
Due pesi due misure quindi. Mentre Boselli è stato insignito del titolo di insegnante di matematica più sexy del mondo, Gemma è stata licenziata dopo una sola settimana di lavoro presso la scuola elementare Bloemfontein di Craghead. Il motivo? Le lamentele dei genitori che, cercando il suo nome in rete, hanno trovato foto in cui posava come modella di intimo per il marchio Lexi Fashion.

«LA SCUOLA SAPEVA CHE POSAVO PER DELLE FOTO»
Prima di iniziare il suo incarico come insegnante, la 21enne aveva messo al corrente la direzione scolastica del suo secondo lavoro come modella. E se in un primo momento l’istituto aveva dato il suo benestare, le lamentele da parte dei genitori hanno portato la preside a un repentino ripensamento. Il dirigente scolastico avrebbe infatti licenziato la giovane per non lasciare passare il messaggio che fare la modella fosse un impiego accettabile. «Le sue parole mi hanno fatto sentire sporca, come se fossi una prostituta» ha commentato la Laird.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , , Data: 31-03-2016 02:38 PM


Lascia un Commento

*