Colpite dal terrore

Sono 32 le vittime degli attentati di Bruxelles. Non si conoscono ancora i loro nomi, ma tra i dispersi ci sono mogli, funzionarie, madri, giovani spose. Ecco i loro volti.

BELGIUM-ATTACKS-TRIBUTESono 32 le vittime degli attentati che hanno colpito l’aeroporto e la metropolitana di Bruxelles. Ma il riconoscimento procede con lentezza e difficoltà: i corpi, ha spiegato la procura belga, sono in pessime condizioni. Le procedure burocratiche, poi, sono lente e complesse. Senza contare che su circa 300 feriti, una sessantina sono gravissimi. Nelle ultime ore si stanno moltiplicando gli appelli delle famiglie che dal 22 marzo hanno perso i contatti con i famigliari che quel giorno avrebbero dovuto trovarsi a Bruxelles. Appelli che, purtroppo, rimangono senza risposta alimentando i sospetti più angoscianti. Tante anche le donne colpite: turiste, funzionarie dell’Unione Europea come l’italiana Patricia Rizzo, giovani spose, o la prima vittima riconosciuta. Ecco i nomi e i volti di alcune di queste donne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery Argomenti: , Data: 24-03-2016 02:16 PM


Lascia un Commento

*