Ci innamoreremo di un robot

In futuro potremo non solo vedere e ascoltare virtualmente una persona lontana ma anche toccarla e sentirne l'odore. Ecco come, secondo uno studio, la tecnologia modificherà il nostro modo di vivere le relazioni.

tech-2014-12-facebook-intelligenza-artificiale-gaffe-bigIn che modo la tecnologia può trasformare il nostro modo di fare incontri e intrattenere relazioni? È la domanda che si sono posti alcuni ricercatori dell’Imperial College London su richiesta del sito d’incontri eHarmony. La ricerca è stata riportata dal Business Insider, che ha rivelato come potrebbero svolgersi, in futuro, gli appuntamenti tra coppie.

TOCCARE E ODORARE VIRTUALMENTE
Secondo lo studio, nel 2040 potremmo essere in grado di stringere la mano a qualcuno ancor prima di averlo incontrato nella vita ‘vera’. La realtà virtuale, infatti, dovrebbe presto consentirci non soltanto di vedere e sentire altre persone, ma anche di toccarle e sentirne l’odore. Inoltre, secondo quanto affermato da Andrea Keay, direttore della Silicon Valley Robotics, «potremo intrattenere relazioni con i robot che, rispetto ai partner, creano meno pressione emotiva». E dunque: «Presto dovremmo avere due anime gemelle, un umano e un robot», ha aggiunto il Business Insider. Non solo: secondo lo scienziato Ian Parson, il sesso con i robot, nel 2050, potrebbe superare quello con gli esseri umani.

ANCHE LE EMOZIONI DIVENTANO ‘VIRTUALI’
Quali le altre innovazioni previste? Tatuaggi che appaiono sul corpo in funzione delle emozioni che sentiamo, robot dotati di intelligenza artificiale che riempiono i vuoti di parole durante un appuntamento, un sistema di trasporto iperveloce (Hyperloop) che ci consente di incontrare nell’immediato anche i single che abitano fuori dalla nostra città. Nel 2040, inoltre, potremmo avere la capacità di accoppiarci sulla base del Dna: recenti studi infatti hanno rivelato che le anime gemella hanno profili genetici simili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , , Data: 23-03-2016 03:22 PM


Lascia un Commento

*