Scusa ma ti voglio annusare

Il colpo di fulmine? Spesso dipende anche dal nostro odore corporeo. Se non ci credete, provate lo smell dating, dove potete scegliere il vostro partner solo fiutando una maglietta. Indossata per un minimo di tre giorni.

smell datingNon ha funzionato Tinder. Non ha funzionato lo speed dating. Non sapete davvero più che pesci pigliare per trovare il partner della vita. Non vi rimane che provare lo smell dating. Se conoscete l’inglese, avrete intuito di che cosa si tratta: appuntamenti romantici basati sull’odore del partner. Sembrerà bizzarro, se non addirittura disgustoso. Ma c’è chi è pronto a giurare che funziona. Ed è tutta una questione di ormoni, sudore e genetica.

TRE GIORNI, UNA SOLA MAGLIETTA
Se vi iscrivete a un sito di smell dating, vi verrà recapitata a casa una maglietta che dovrete indossare per tre giorni, senza lavarvi né usando deodoranti. Quindi bisogna rispedire la maglietta indietro. In cambio, vi verranno inviate le magliette usate dai partecipanti di sesso opposto, che potrete annusare, sniffare e snasare a vostro piacimento. E chissà che, tra tanti, non troverete proprio quel particolare afrore capace di trasformarvi gli occhi in cuoricini.

NO FEROMONE, NO PARTY
Se questa forma di appuntamento vi sembra troppo anonima, potreste comunque darvi ai parti al feromone. Anche in questo caso il prerequisito è indossare per tre giorni una maglietta senza che deodoranti e saponi interferiscano. Poi si infila la maglietta in una busta di plastica con chiusura zip e la si porta al party, dove verrà messa su un tavolo insieme a quelle degli altri partecipanti. Così, mentre si chiacchiera e si scherza, si potranno saggiare le qualità organolettiche degli altri ospiti. Senza però sapere a chi appartengono le singole magliette, divise solo per sesso e contraddistinte da dei numeri (a ognuno di questi corrisponde una persona). Se un partecipante trova un odore attraente, fa dal fotografo della serata e si fa immortalare con la busta in mano. Nel corso della serata, le foto dei partecipanti che hanno trovato il loro compagno d’odore vengono proiettate su uno schermo a ciclo continuo. Il proprietario della maglietta, in questo modo, può vedere chi è rimasto colpito dal suo odore e valutare se farsi avanti o meno.

LA GENETICA VINCE SEMPRE
Sembra assurdo, ma alle basi del successo dello smell dating ci sono alcune evidenze scientifiche. Secondo lo scienziato svizzero Claus Wedeking, l’odore corporeo è uno degli indicatori con cui il nostro corpo è in grado di valutare il corredo genetico del nostro partner. Poiché, quando si parla di geni, più si mischia meglio è, tenderemmo a rifiutare le persone il cui odore è simile al nostro. Secondo quanto sostiene Rachel Herz, esperta di odori intervistata da Alternet, sono soprattutto le donne a valutare possibili partner in base all’odore, mentre gli uomini tendono a prediligere l’aspetto fisico. Non è un caso nemmeno che i profumi dai sentori di muschio siano quelli che risultano più seducenti, perché estratti da una sacca prelevata da sotto l’addome dei cervi maschi adulti. Prima di un appuntamento insomma, lavatevi. Ma non troppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , Data: 21-03-2016 04:22 PM


Lascia un Commento

*