La pornoprof fa la morale

Su Facebook Anna Ciriani critica la scelta di sospendere per solo cinque mesi la maestra di Vicenza accusata di aver maltrattato i suoi giovani alunni. «Per un fatto della mia vita privata mi avevano allontanata per molto più tempo».

anna cirianiAnna Ciriani, per tutti la pornoprof di Pordenone, torna a far parlare di sé. Madameweb si è infatti sfogata su Facebook criticando la scelta di aver sospeso per soli cinque mesi la collega di Vicenza accusato di aver sputato addosso e maltrattato i suoi piccoli alunni con l’intento di educarli. Una situazione incresciosa che ha infastidito la Ciriani, soprattuto perché lei, a causa di una cosa inerente alla sua vita privata, era stata allontanata dall’insegnamento per ben sei mesi. Da qui lo sfogo affidato ai social network.

L’ATTACCO
«Nel 2007 sono stata sospesa sei mesi per essere andata durante le ferie alla Fiera dell’eros di Berlino e per aver camminato quasi nuda all’interno dell’area fieristica (cosa permessa perché l’area era vietata ai minori), in un momento della mia vita privata», ha iniziato a scrivere. «Oggi vedo che una maestra viene filmata durante il suo lavoro e mentre picchia e sputa in faccia a dei bimbi di 3 o 4 anni, chissà con quali conseguenze psicologiche per loro, e viene sospesa solo per cinque mesi», ha aggiunto. «Scusate ma mi viene proprio da dire: vergogna», ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, Top news Argomenti: , , , Data: 18-03-2016 06:20 PM


Lascia un Commento

*