«Non lavora: è una casalinga»

di Rosa D'Alessandro
Una mamma americana ha risposto con un lungo post su Facebook al luogo comune che vede le donne impegnate tra le mura domestiche. La stilettata al mondo maschile è diventata subito virale.

Preparare la colazione per tutta la famiglia, tenere la casa pulita, occuparsi dei bambini. Questi sono solo alcuni dei molteplici impegni che affollano la tabella di marcia di una casalinga. Che differenza c’è tra i suoi ritmi e quelli di una donna in carriera? Probabilmente nessuno. Purtroppo però molti uomini non la pensano così e alla domanda: «Di cosa si occupa sua moglie?», rispondono con un fastidioso: «Non lavora: fa la casalinga». Un modo di dire che, oltre che essere sbagliato, è ormai inacettabile come segnala in modo ironico con un post su Facebook  Ryshell Castleberrytatuatrice della Florida (Stati Uniti) e mamma di tre bambini. Nel suo post la donna immagina il dialogo tra un padre di famiglia e la sua psicologa. L’uomo elenca tutto quello che fa sua moglie, sentenziando sempre con: «Lei fa queste cose perchè non lavora». Il post è diventato virale in poco tempo, raggiungendo le 187 mila condivisioni.

My wife does not workMy wife doesn’t work!!!Conversation between a husband (H) and a psychologist (P):Q: what do you…

Posted by Ryshell Castleberry on Thursday, March 3, 2016

Psicologa: «Che mestiere fa, Mr. Rogers?
Marito: Lavoro come contabile in una banca.
P: Sua moglie?
M: Lei non lavora. E’ una casalinga.
P: Chi prepara la colazione per la famiglia?
M: Mia moglie, perché lei non lavora.
P: A che ora si sveglia sua moglie?
M: Si sveglia presto perché deve organizzarsi. Deve fare il pranzo per i bambini, assicurarsi che siano ben vestiti e pettinati, che facciano la prima colazione, si lavino i denti e abbiano tutto il materiale scolastico. Si sveglia con il bambino piccolo e gli cambia pannolini e vestiti. Allatta e prepara uno spuntino.
P: Come vanno a scuola i vostri figli?
M: Li porta mia moglie, perché non lavora.
P: Dopo aver portato i figli a scuola, cosa fa?
M: Di solito ci pensa un po’ per capire cosa può fare, mentre è fuori, per evitare di fare e disfare il seggiolino troppe volte. Cose come pagare le bollette o fare una sosta al supermercato. A volte si dimentica qualcosa e deve fare tutto il viaggio da capo, con il bambino al seguito. Una volta tornati a casa, deve preparare il pranzo e allattare ancora una volta il bimbo, cambiargli il pannolino e prepararlo per un pisolino, ordinare la cucina, poi prendersi cura del bucato e della pulizia della casa. Sa, perché non lavora.
P: Dopo aver portato i figli a scuola, cosa fa?
M: Di solito ci pensa un po’ per capire cosa può fare, mentre è fuori, per evitare di fare e disfare il seggiolino troppe volte. Cose come pagare le bollette o fare una sosta al supermercato. A volte si dimentica qualcosa e deve fare tutto il viaggio da capo, con il bambino al seguito. Una volta tornati a casa, deve preparare il pranzo e allattare ancora una volta il bimbo, cambiargli il pannolino e prepararlo per un pisolino, ordinare la cucina, poi prendersi cura del bucato e della pulizia della casa. Sa, perché non lavora.
P: In serata, dopo il ritorno a casa dall’ufficio, che cosa fa?
M:Mi riposo, naturalmente. Sono stanco, dopo aver lavorato tutto il giorno in banca.
P: Cosa fa sua moglie fare di sera?
M: Prepara la cena, la serve a me e ai miei figli, lava i piatti, riordina la casa. Poi fa mettere il pigiama ai bambini e cambia il pannolino al piccolo, prepara il latte caldo, verifica che i nostri figli si lavino i denti. Una volta a letto si sveglia spesso per continuare ad allattare al seno e, eventualmente, cambiare un pannolino, se necessario, mentre riposiamo. Perché il mattino non ha bisogno di alzarsi per andare al lavoro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Top news Argomenti: , , , , Data: 18-03-2016 11:51 AM


Lascia un Commento

*