Coniugare fa male

Maurizio Gasparri inventa «chiesimo». Lo strafalcione fa il giro del web, ma lui dà la colpa ai suoi collaboratori. «Non litigherò con il mio staff perché a mio nome ha scritto un verbo sbagliato».

Senato - Forza Italia presenta gli emendamenti al dl LavoroGli strafalcioni dei politici su Twitter sono ormai cosa nota (leggi qui le gaffe ‘social’ di Giorgia Meloni). L’ultimo, in ordine di tempo, è quello di Maurizio Gasparri che, sul suo profilo, ha fatto un po’ di confusione nel coniugare il passato remoto del verbo ‘chiedere’. «È vero che Giorgia Meloni è figlia della storia di destra, e proprio per quello a suo tempo le chiesimo la disponibilità». Il neologismo è velocemente entrato nei trendig topic di Twitter, e altrettanto repentinamente il vicepresidente del Senato ha cancellato il post.

«COLPA DEI MIEI COLLABORATORI»
In un secondo messaggio, Gasparri ha chiarito che l’errore è stato commesso dai suoi collaboratori: «Non litigherò con il mio staff perché facendo la diretta tweet della mia presenza ad agorà a mio nome ha scritto un verbo sbagliato», ha cinguettato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 17-03-2016 06:01 PM


Lascia un Commento

*