Israele ha occhi di donna

23 anni, laureata in ingegneria elettronica e responsabile del sistema di videosorveglianza che controlla il confine con il Libano. Ecco chi è Mor Naim.

mornaimImmaginate di dovervi arrampicare su un traliccio alto 20 metri. I vostri movimenti sono impediti dal giubbotto antiproiettili, dall’elmetto e dalla copertura militare che indossate. Una volta arrivati in cima, dovete riparare o posizionare delle telecamere che arrivano a pesare anche 14 chili l’una. Intanto, da terra, qualche cecchino potrebbe comodamente prendervi di mira e spararvi. Una routine che Mor Naim, soldatessa israeliana, vive quotidianamente. O quasi.

SOTTO TIRO
Mor Naim, che ha solo 23 anni, si è vista affidare i sistemi di videosorveglianza che tengono d’occhio il confine caldo, caldissimo, tra il suo Paese e il Libano. Si tratta di una striscia di terra di 60 chilometri circa, che va dal minuscolo villaggio di Avivim, nemmeno 500 abitanti, fino al mare. Al di là del confine, oltre i Caschi Blu dell’Unifil sotto comando italiano, ci sono gli agguerriti uomini di Hezbollah. Mor Naim li tiene d’occhio, costantemente. Sette giorni su sette, ventiquattr’ore su ventiquattro. Non può permettersi un attimo di distrazione o di leggerezza. Se qualche videocamera si rompe, deve arrampicarsi sul traliccio di turno e ripararla o sostituirla.

CERVELLO E AZIONE
Intervistata dall’Ansa, Mor ha rivelato di essere stata la prima donna ad arrivare nella base militare di Zari’it, costringendo il personale a riorganizzarsi tenendo conto della sua presenza. D’altra parte Mor, oltre a essere, di fatto, una donna d’azione, è anche un cervello brillante. A 20 anni si è laureata in ingegneria elettronica e, grazie al rischioso compito che svolge, ha la possibilità di maneggiare costantemente gli ultimi ritrovati della tecnologia. Certo, il pericolo dei razzi e degli ordigni esplosivi è dietro l’angolo, ma non basta a spegnere il sorriso di Mor, che, pur col fucile a tracolla, non rinuncia a un filo di trucco: «Se le donne vogliono, possono raggiungere qualsiasi risultato. Io ne sono la prova».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 07-03-2016 06:55 PM


Lascia un Commento

*