Sedotti con la cucina o con il cuore?

La vincitrice della quinta edizione di Masterchef è, per decisione dei giudici, Erica Liverani. Ecco chi è la mamma romagnola, seconda donna a vincere la competizione dopo Tiziana Stefanelli.

1450994148_lintervista_esclusiva_a_erica_videostill_1La vincitrice della quinta edizione di Masterchef è Erica Liverani. La fisioterapista romagnola ha battuto gli altri due finalisti, la 25enne Alida, che si è aggiudicata il secondo posto, e il macellaio Lorenzo, arrivato terzo. Un premio, quello assegnato nella puntata andata in onda giovedì 3 marzo su Sky Uno, che vale 100 mila euro in gettoni d’oro e la pubblicazione di un libro di ricette con Baldini & Castoldi. La Liverani, che è la seconda donna a vincere il trofeo dopo Tiziana Stefanelli (seconda edizione), ha combattuto la finale con tanta passione, proponendo i prodotti della sua terra, la Romagna. Ma il primo pensiero, dopo la vittoria, è stato per la figlia, Emma: «Spero che guardi tante volte la registrazione in futuro e dica ‘questa è la mia mamma’», ha affermato.
Ecco cosa c’è da sapere sulle due finaliste, Erica e Alida, rispettivamente medaglia d’oro e d’argento.

ericaliverani1ERICA LIVERANI
Per la mamma single, professione fisioterapista, gli ultimi giorni non sono stati affatto facili. Sulla sua pagina Facebook hanno cominciato a fioccare commenti molto critici nei suoi confronti, spesso anche oltre il limite dell’educazione e il buon gusto. Colpa, probabilmente, di alcuni atteggiamenti che hanno fatto di lei un ottimo personaggio. Mentre sulle sue abilità culinarie sono stati in molti ad avanzare dei dubbi. Di origini ravennati, ha dimostrato di conoscere a fondo la ricca tradizione gastronomica della sua regione. Erano in molti a vederla come favorita per il successo finale, a discapito degli altri due concorrenti. Wired ha sottolineato in particolare le sue qualità strettamente televisive: è buona, carina, poverina. In altre parole, suscita emozioni che colpiscono favorevolmente quella parte del pubblico più interessata alla sfida tra concorrenti e ai personaggi che non all’aspetto strettamente culinario. I suoi detrattori sostengono che si sia fatta strada fino alla finale a colpa di emozioni, e non di manicaretti, come invece dovrebbe essere.

alidagotta1ALIDA GOTTA
Non è azzardato sostenere che la cucina ha cambiato la vita della giovane concorrente torinese. La 25enne non ha mai nascosto di aver sofferto di anoressia in passato, e se l’ha superata è anche grazie alla passione per i fornelli. Alida è stato probabilmente uno dei talenti più cristallini della quinta edizione, anche se per molti il suo continuo ricorrere a zuppe su zuppe iniziava a stancare. Alla forza sul piano culinario non è sembrata corrispondere una tempra caratteriale altrettanto forte: sotto pressione Alida si è mostrata molto sofferente. In più, ha manifestato una naturale inclinazione verso l’autocommiserazione quando le cose volgevano al peggio. Questi aspetti l’hanno resa meno simpatica rispetto a Erica e Lorenzo, e forse sono stati il suo vero punto debole, dato che anche i giudici hanno mostrato di non essere più disposti a tollerare queste crisi. Visto che MasterChef è comunque uno show che finisce per tenere conto anche di altri valori, non solo esclusivamente culinari, la corsa di Alida verso la vittoria finale, probabilmente, ne ha risentito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 04-03-2016 10:00 AM


Lascia un Commento

*