Piacere, Oscar

Sicuri di sapere tutto sulla statuetta più ambita? In vista della cerimonia del 28 febbraio 2016, abbiamo selezionato dieci curiosità sugli Academy Awards. Da come sono nati a chi se n'è aggiudicate di più.

GERMANY-US-OSCARS-GRAND BUDAPEST HOTELCome tutti i premi che si rispetti, non mette d’accordo quasi nessuno. Ma l’Academy Award, comunemente detto Oscar, è forse il riconoscimento che più di tutti gli altri è in grado di esercitare un’aura di fascino anche su chi è un semplice (ma appassionato) spettatore, anche in quest’epoca di disillusione dove siamo ormai abituati a vedere operazioni politiche o massicce operazioni di marketing dietro ogni riconoscimento. Ma, per quanto l’Oscar non sia sempre un valido indicatore dei film che poi, con i decenni, entreranno nella Storia del cinema, porta sempre con sé il fascino della competizione, il glamour del red carpet. Nonché una serie di indicazioni che ci fanno capire quali film piacciono non tanto al pubblico, quanto agli esponenti dell’industria cinematografica a stelle e strisce. In vista della notte degli Oscar 2017, in programma per la notte del 26 febbraio, abbiamo selezionato 10 cose da sapere per godersi al meglio la notte delle stelle.

COME TUTTO EBBE INIZIO
Gli Oscar sono assegnati dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, organizzazione fondata nel 1927 allo scopo di sostenere lo sviluppo e la promozione dell’industria cinematografica statunitense. I membri attuali sono circa 6 mila, ma i loro nomi sono segreti.

IN PRINCIPIO FU UNA CENA
La prima notte degli Oscar si tenne il 16 maggio 1929 presso l’Hollywood Roosevelt Hotel di Los Angeles. Vi presero parte 270 persone, e fu una sorte di fastosa cena di gala. Con il passare degli anni, la portata della manifestazione divenne via via più imponente.

MARGARET E SUO ZIO
L’agognata statuetta dorata venne disegnata dal direttore della MGM Cedric Gibbons nel 1927. Il nome Oscar, vuole la leggenda, le venne dato perché il direttore esecutivo dell’Academy Margaret Herrick sosteneva che assomigliasse a un suo zio dello stesso nome. È alta 34,3 cm e pesa poco meno di 4 chili.

I MAGNIFICI 3
Sono tre i film che nella storia degli Oscar hanno vinto più statuette, 11 a testa per la precisione: Ben Hur, Titanic e Il Signore degli Anelli – Il Ritorno del Re.

GLI HANNO OFFERTO UN PREMIO CHE NON POTEVA RIFIUTARE
Nella storia degli Oscar, un solo personaggio è valso un premio Oscar come miglior attore protagonista a due interpreti differenti. Stiamo parlando di don Vito Corleone. Ne Il Padrino era iinterpretato da Marlon Brando, ne Il Padrino – Parte II da Robert De Niro.

IL POTERE DEL TOPO
La persona ad aver vinto più Oscar è Walt Disney, che si è aggiudicato ben 26 statuette.

COME SOPRA
Chi ha conquistato il maggior numero di nomination, invece? Sempre lui, Walt Disney, a quota 59. Lo tallona il compositore John Williams, che ha raggiunto le 50 nomination grazie alla colonna sonora di Star Wars – Il Risveglio della Forza.

CIAO OSCAR
Dal secondo dopoguerra, tra i candidati stranieri l’Italia ha fatto la parte del leone, grazie soprattutto a Federico Fellini (5 statuette) e Vittorio De Sica (4 statuette), anche se negli ultimi anni la concorrenza straniera. L’Italia, in totale, si è aggiudicata per ben 14 volte il premio per il miglior film straniero.

QUANDO C’ERA LEI
Un altro record tutto italiano. La prima attrice ad aggiudicarsi il premio per la miglior interpretazione, pur non avendo un ruolo in lingua inglese, è Sophia Loren. L’anno era il 1962, il film La ciociara.

LE PAROLE SONO IMPORTANTI
Durante la cerimonia, i discorsi di accettazione delle personalità premiate sono tra i momenti più attesi. L’Academy ha fissato un limite di 45 secondi. Questo per evitare che qualcuno possa ripetere la performance di Greer Garson nel 1943, che tenne un discorso di 6 minuti. Decisamente più concisa fu Patty Duke, che nel 1962, appena 16enne e, all’epoca, la più giovane di sempre a vincere un Oscar in una categoria competitiva, salì sul palco, prese la statuetta, disse «Thank you» e tornò a sedersi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità Argomenti: , , Data: 24-02-2017 09:33 AM


Lascia un Commento

*