L'angelo che si batte per i diritti gay

Si chiama Josephine Skriver la nuova modella ingaggiata da Victoria's Secret. Scoperta nel 2008, quando aveva solo 15 anni, la giovane è anche vicina alle lotte per garantire maggiori diritti civili agli omosessuali.

151022208-c1792054-3ec1-4d4f-9f43-057c76a90f08Victoria’s Secret ha un nuovo angelo. Si tratta di Josephine Skriver, 22enne danese dal futuro decisamente roseo. La giovane aveva già calcato le passerelle per il famoso marchio di moda, senza mai entrare nel team delle supermodelle dove figurano nomi del calibro di Alessandra Ambrosio, Adriana Lima e Candice Swanepoel.

LA SUA SCOPERTA
Scoperta per la prima volta nel 2008, Josephine è entrata a far parte nel 2010 della Marilyn Agency. È il palcoscenico adatto per la giovane modella danese che nel febbraio 2011 ha sfilato per marchi come Calvin Klein, Prada e Gucci. Questo le ha permesso, sempre nello stesso anno, di posare per Vogue (edizione tedesca). Il servizio poi verrà ripreso nel 2012 anche per l’edizione russa e quella cinese. Dopo un rapido passaggio sotto l’ala protettiva di Salvatore Ferragamo, nel 2013 ha iniziato la sua collaborazione professionale con Victoria’s Secret. Questo sino a febbraio 2016 quando è diventata a tutti gli effetti uno degli angeli della prestigiosa casa di moda.

ATTIVA NEL SOCIALE
Figlia di genitori omosessuali, Josephine si batte da tempo per i diritti civili dei gay. La ragazza ha infatti appoggiato diverse campagne a favore LGBT, consacrandosi un angelo anche nel sociale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery, persone, Protagonisti Argomenti: , Data: 22-02-2016 03:28 PM


Una risposta a “L’angelo che si batte per i diritti gay”

  1. bruno scrive:

    Che Josephine Skriver si batta per i diritti degli omosessuale non deve meravigliare nessuno, sarà quello che faranno, una volta cresciuti,tutti coloro che avranno l’infelice sventura di essere adottati da omosessuali. L’essere umano nasce con un cervello vuoto che comincia ad assimilare dai primi mesi dell’infanzia. Cosa si pretende possa aasimilare un bimbo adottato da omosessuali?

Lascia un Commento

*