Laggiù dove regnano i gatti

Il 17 febbraio in Italia è la giornata nazionale dedicata agli amati felini domestici. Che, però, trovano i loro paradisi terrestri in Giappone, dove dominano incontrastati su ben 11 isole.

aoshima-catsIl 17 febbraio in Italia è la giornata nazionale del gatto. La qual cosa, ne siamo sicuri, lascerà completamente indifferente il vostro felino, a dispetto di tutti i vostri amorevoli sforzi tesi a celebrarne la serafica compagnia. Ma perché proprio il 17 febbraio? La giornata è stata istituita nel 1990 su iniziativa della giornalista Claudia Angeletti e dei lettori di una rivista dedicata all’argomento. Innanzitutto si è scelto il 17 perché è tradizionalmente un numero sfortunato, come è stato a lungo considerato il gatto. Febbraio, invece, è il mese dell’acquario, spirito libero e indipendente. 17, inoltre, in numeri romani si scrive XVII, che anagrammato dà VIXI, ‘sono vissuto’: un rimando alle sette vite feline.

PARADISI FELINI
Le superstizioni a cui sono legati, nei secoli, non hanno fatto bene ai gatti. Adorato come divinità dagli Egizi, secoli e secoli dopo è diventato l’animale del demonio, degno famiglio delle streghe dal Medioevo in poi, vittima di riti satanici e portatore di sventura (specie se nero), quindi vittima predestinata di sevizie. Ma, nel mondo, esiste quello che per i gatti è un vero e proprio paradiso: è l’isola giapponese di Aoshima, dove la presenza degli esseri umani, mai particolarmente nutrita, è man mano declinata dopo la fine della Seconda guerra mondiale, lasciando spazio ai gatti. I quali, in assenza di nemici naturali, hanno potuto riprodursi e moltiplicarsi a dismisura, diventando così gli incontrastati dominatori dell’atollo. Ma Aoshima non è la sola isola dove i gatti possono trovare quello che è un vero e proprio approdo sicuro. Secondo il Washington Post, sono ben 11 in totale le isole giapponesi con questa caratteristica. Scopriamole nella gallery.


© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, foto, Gallery Argomenti: , , Data: 17-02-2016 11:39 AM


Lascia un Commento

*