Wojtyla e le lettere segrete con una donna sposata

Una corrispondenza trentennale tra Giovanni Paolo II e la filosofa Teresa Tymieniecka svelato da un documentario della Bbc. L'autore: «Erano più che amici ma meno che amanti».

(FILES) Pope John Paul II is seen in thiLa storia dell’amicizia di san Giovanni Paolo II con alcune donne torna a far parlare. A 11 anni dalla morte di Karol Wojtyla e dalla sua beatificazione e canonizzazione, la Bbc ha raccontato in un nuovo documentario il legame tra Giovanni Paolo II e l’accademica americana di origine polacca Anna-Teresa Tymieniecka.
Il programma Panorama della Bbc, nel documentario dal titolo The Secret Letters of Pope John Paul II, rivela nuovo materiale inedito, tra lettere e fotografie, incentrandolo sul legame tra il Papa e Tymieniecka, una donna sposata, con cui ci sarebbe stato uno scambio epistolare per 30 anni. Ma «non c’è nessuna traccia», ha scritto la stessa Bbc sul suo sito, «che il papa abbia rotto il suo voto di castità» e dunque tratta questa amicizia come legame platonico, in cui le lettere da «formali» divengono con gli anni sempre più «intime».

LE PRIME LETTERE NEL 1973
Le prime lettere sono del 1973 ma quando Wojtyla divenne papa, nel 1978, scrisse all’amica: «Ti scrivo dopo l’evento, in modo che la corrispondenza tra di noi possa continuare. Prometto che ricorderò tutto in questa nuova tappa del mio viaggio». La Biblioteca Nazionale di Polonia, da dove è stato preso parte del materiale per le nuove pubblicazioni e il documentario della Bbc, ha sottolineato che non si trattava di un rapporto unico ma di una delle tante amicizie che il papa ha avuto per tutta la sua vita. L’amicizia tra i due sarebbe nata nel 1973, quando Tymieniecka cercò l’allora cardinale Wojtyla, arcivescovo di Cracovia, per un libro di filosofia che il futuro papa aveva scritto. Ne nacque una stretta corrispondenza, tanto che la donna decise di partire dagli Stati Uniti verso la Polonia per discutere della revisione di uno dei testi scritti da Wojtyla. Per questioni di lavoro, i due si incontrano spesso, a volte in presenza del segretario e a volte da soli.

«PIÙ CHE AMICI MA NON AMANTI»
La filosofa, scrive il sito della Bbc, avrebbe mostrato i suoi «intensi sentimenti» per Wojtyla che invece avrebbe cercato di dare una direzione più amichevole al loro rapporto. Edward Stourton, il giornalista autore del documentario in onda il 15 febbraio, ha raccontato di aver trovato oltre 350 lettere alla Biblioteca Nazionale di Polonia. La prima datata 1973 e l’ultima pochi mesi prima della morte di Wojtyla: «Direi che sono stati più che amici ma meno che amanti», ha dichiarato.
In una missiva del 1976 il papa la definisce «un dono di Dio» e scrive: «Mia cara Teresa. Tu parli di essere separati, ma io non so trovare risposta a queste parole». In un altra lettera sempre del 1976 si legge: «Già l’anno scorso stavo cercando una risposta a queste parole ‘Io ti appartengo’, e finalmente, prima di lasciare la Polonia, ho trovato il modo, uno scapolare». L’allora cardinale Wojtyla donò il suo alla donna. «La dimensione in cui ti accetto e ti sento dappertutto e in ogni genere di situazione, quando sei vicina e quando sei lontana», scrive ancora Giovanni Paolo II alla Tymieniecka, le cui lettere non sono state pubblicate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti, Top news Argomenti: , , , Data: 15-02-2016 05:47 PM


Lascia un Commento

*