Una banconota per l'astronoma

Mary Somerville, dopo la Regina Elisabetta II, è la seconda donna a comparire sui biglietti da 10 sterline. La notizia è stata comunicata dalla Royal Bank of Scotland pronta a stampare il denaro dal 2017.

mary-somerville-580Dopo la Regina Elisabetta II i biglietti da 10 sterline del Regno Unito sono pronti ad accogliere un’altra grande donna britannica. Lo ha comunicato la Royal Bank of Scotland, annunciando che il nuovo volto sulle banconote sarà quello della scienziati Mary Somerville. «In un’epoca nella quale la partecipazione delle donne alla vita scientifica era fortemente osteggiata, Mary Somerville è stata una vera pioniera ed è arrivata a essere nominata membro della Royal Astronomical Society nel 1835», hanno commentato dalla banca fondata a Edimburgo nel 1727. I primi biglietti comunque dovrebbero venir stampati non prima del 2017.

ORIGINI SCOZZESI
Nata a Jedburgh (Scozia) il 26 dicembre 1780 da una famiglia legata al mondo militare (suo padre era un ammiraglio), sin da giovane Mary ha dimostrato la sua curiosità nei confronti della scienza e dell’ignoto. All’età di 10 anni è stata mandata in un costoso collegio di Musselburgh, dove ha imparato a leggere e scrivere oltre che a fare semplici operazioni matematiche. Al termine dell’anno scolastico Mary è stata costretta a tornare a casa per volontà del padre, contrario all’istruzione femminile. Nonostante l’ostruzionismo della famiglia, la giovane ha continuato di nascosto a studiare. Questo anche grazie al volume Elementi di Euclide e a un libro di algebra consegnato ai suoi fratelli dal loro educatore privato.

IL MATRIMONIO
Nel 1804, all’età di 24 anni, si è sposata con un suo lontano cugino, il capitano Samuil Samuilovich Greig, Console russo a Londra nonché figlio del famoso ammiraglio di marina Samuel Greig. Dopo il matrimonio la coppia, che avrà due figli, si trasferirà a Londra. La vita nella capitale si è trasformato ben presto in uno dei periodi più infelici per Mary, ostacolata nei suoi studi anche dal marito che non aveva una grande opinione nella capacità delle donne di intraprendere percorsi accademici. Così, quando nel 1807 Samuil morì improvvisamente la vedova decise di tornare in Scozia.

NUOVO AMORE
Nel 1812 Mary ha sposato in seconde nozze il dottor William Somerville (1771 – 1860), ispettore della Army Medical Board britannica. A differenza del padre e del precedente marito, William incoraggerà la moglie aiutandola anche nello studio delle scienze fisiche. Per la prima volta Mary ha potuto dedicarsi in libertà alla scienza che l’aveva tanto affascinata. In particolare gli studi astronomici portarono la Somerville a diventare nel 1838 membro onorario, insieme a Caroline Lucretia Herschel, della Royal Astronomical Society, onore mai concesso prima a una donna.

LA MORTE
Nello stesso anno per motivi di salute del marito si è trasferita in Italia trovando a Firenze il terreno ideale per i suoi studi. Nella città toscana la donna è entrata anche in contatto con l’ambiente liberale della società civile fiorentina. Mary Somerville morirà a Napoli il 29 novembre 1872, trovando sepoltura nel cosiddetto Cimitero degl’inglesi che si trova proprio nella città partenopea. Tra le sue opere si ricorda soprattutto The Mechanism of Heavens (1831) che riassume il lavoro del grande matematico Laplace e Sulla scienza molecolare e microscopica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*