Sanremo amaro per Miele

Passa lei, anzi no. Al Festival 2016 il voto finisce nel caos: ne fa le spese la cantante in gara nella categoria Giovani. Lei non molla, ma la direzione artistica conferma il risultato del verdetto. Per lei, esibizione di consolazione.

Sanremo Music Festival 2016Povera Miele. Pensava di essersi aggiudicata la finale di Sanremo Giovani 2016, e invece, dopo nemmeno un paio d’ore, Carlo Conti è salito sul palco dell’Ariston spiegando che prima i giornalisti in sala stampa non erano riusciti a votare per un inconveniente tecnico, che la votazione era stata quindi ripetuta e che a passare il turno non era Miele, ma il suo avversario Francesco Gabbani. Tante scuse da parte di Carlo Conti per la doccia fredda e la promessa di ‘risarcire’ la cantante con un’esibizione supplementare. Miele non aveva mollato: «Lottiamo per fare chiarezza», aveva detto su Twitter il mattino dopo e in un video pubblicato su Facebook. Poi, nel pomeriggio di venerdì 12, la conferma: Miele non torna in gara.

LA POLIZIA POSTALE INDAGA
L’esclusione di Miele rischia di diventare un vero e proprio caso. Accompagnata dal suo discografico Andrea Rodini, aveva incontrato la direzione di Rai1 per chiedere chiarimenti, chiedendo di essere riammessa in finale. A sostenerla in questa battaglia c’era stato anche il Codacons, che chiedeva di ammettere alla finale sia Gabbani che l’esclusa: «La sala stampa è stata chiamata ad esprimere la propria preferenza una seconda volta, quando però già conosceva l’esito del televoto, che aveva favorito Miele. Tale circostanza potrebbe aver influito sul giudizio dei giornalisti modificando la loro intenzione di voto». Ragionamento che, effettivamente, aveva un senso. Sullo svolgimento dei fatti indaga anche la polizia postale ma, intanto, la direzione artistica del festival ha preso una decisione: Miele non è stata riammessa alla finale, ma salirà comunque sul palco accettando l’invito di Carlo Conti.

#ilnostroviaggio – Vlog #4Questo è quello che mi sento di dire riguardo la serata di ieri a #Sanremo2016

Pubblicato da Miele su Venerdì 12 febbraio 2016

ROCK ALLA SICILIANA
Miele, all’anagrafe Manuela Maria Chiara Paruzzo, classe 1989, è siciliana, di Caltanissetta, come rivendica orgogliosamente sulle sue pagine social: «Sono Miele, mi piace il Rock. Sono Miele e sono Siciliana. Sono Miele e faccio Rock alla Siciliana», recita la sua minibio su Twitter. Mentre ti parlo, il brano che ha portato a Sanremo, fa parte dell’album d’esordio Occhi, in uscita venerdì 12 febbraio, ha un taglio autobiografico e parla del rapporto tra padre e figlia. A proposito, il nome Miele viene proprio dal nome del papà, Michele, con cui ha un legame speciale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , Data: 12-02-2016 11:46 AM


Lascia un Commento

*