Il robot manda in pensione gli insegnanti

Il progetto, finanziato dall'Unione Europea, prevede la creazione di un umanoide capace di insegnare un secondo idioma ai bimbi in età prescolare. L2TOR mira a sviluppare un'intelligenza artificiale per le scuole.

CXaBKIPWMAAPGviIl futuro è più vicino di quanto si pensi. Almeno per 400 bambini in età prescolare sparsi per mezza Europa. In cattedra, a sorvegliare sul loro apprendimento e a impartire utili consigli, un insegnante del tutto speciale. Si tratta del robot  L2TOR la cui pronuncia esatta sarebbe El Tutor.

IL PROGETTO
Il progetto, ancora in fase embrionale e finanziato dall’Unione Europea, prevede che il robottino dotato di intelligenza artificiale aiuti i bambini ad apprendere una seconda lingua oltre a quella del Paese in cui sono nati e cresciuti. Così per gli studenti di madrelingua olandese, tedesca l’idioma selezionato è stato l’inglese, mentre per quelli turchi l’olandese e il tedesco. Una necessità nata dai continui flussi migratori che spingono sempre più persone verso il Nord Europa e per aiutare gli insegnanti a governare oltre che istruire classi numerosissime e multietniche. «Imparare un secondo linguaggio è importante, soprattutto in un momento storico caratterizzato da grandi spostamenti», ha spiegato al quotidiano La Repubblica Paul Vogt dell’Università di Tilburg. «Prima dei sette anni si apprende più facilmente perché si è più flessibili. E ogni cosa che impariamo lo impariamo attraverso il linguaggio», ha aggiunto lo studioso preposto a calibrare la macchina a seconda delle esigenze dei piccoli discenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Top news Argomenti: , , , , , Data: 08-02-2016 05:47 PM


Lascia un Commento

*