«Meglio handicappati che Gasparri»

Dopo le offese ai disabili del vice presidente del Senato al Family Day, il deputato M5s Matteo Dall'Osso, affetto da sclerosi multipla, replica alla Camera: «Si dimetta per sempre dalla politica». E Twitter lancia l'hashtag #GasparriRitirati.

Immagine

«Meglio handicappati che Gasparri». È lo slogan della petizione lanciata su Change.org che ha raccolto 25 mila firme in 24 ore contro l’ultima vergognosa sparata del vice presidente del Senato mandata in onda il 31 gennaio durante un servizio del programma Le Iene. Nel servizio si vede l’onorevole Maurizio Gasparri rivolgersi così all’intervistatore Enrico Lucci: «Questo è il Family Day, non è l’Handicappato Day…però ci sei anche te!».

LA RISPOSTA DI UN DEPUTATO DISABILE
Dopo aver offeso omosessuali, aver scritto tweet sessisti, questa volta Gasparri se la prende con i disabili: un quadro di dichiarazioni a dir poco imbarazzanti per un uomo che dovrebbe rappresentare le istituzioni. Oltre alla petizione di Change.org, sono intervenuti contro l’onorevole di Forza Italia Anffas Onlus (l’Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e Relazionale), gli utenti del web che su Twitter hanno lanciato l’hashtahg #GasparriRitirati, ma soprattutto Matteo Dall’Osso del Movimento 5 stelle (affetto da sclerosi multipla), che ha replicato alle offese di Gasparri con un intervento alla Camera dei deputati: «Gasparri deve dimettersi per sempre dalla politica», ha detto il deputato pentastellato. «Io sarò handicappato (è affetto da sclerosi multipla, ndr), avrò le mie inferiorità, masono capace di mandare il vicepresidente del Senato affanculo».

Immagine anteprima YouTube
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*