Le profetesse del porno-femminismo

Una mostra del Dallas Contemporary accende i riflettori su quattro artiste che negli Anni 70 tentarono di appropriarsi dei canoni dell'immaginario erotico. All'epoca nessuno le capì, oggi sono viste come delle vere e proprie visionarie.

Joan Semmel, Anita Steckel, Betty Tompkins e Cosey Fanni Tutti sono quattro artiste che negli Anni 70 hanno cercato di proporre un approccio artistico, femminile e politico ai codici della pornografia. Le femministe di allora non capirono, e le condannarono. Una mostra del Contemporary Dallas le riabilita. La loro storia su SexTelling.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , Data: 03-02-2016 10:00 AM


Lascia un Commento

*