Vigile o maestra?

Fischietto in bocca e libro nella mano. Succede a Bari dove una docente utilizza metodi più vicini a quelli di un arbitro che di un insegnante. La denuncia arriva dai genitori degli alunni.

BanchiEra arrivata a utilizzare addirittura il fischietto pur di controllare quella classe turbolenta. Un metodo che la avvicinava più a un arbitro di calcio che a una maestra delle elementari. È successo a Bari dove le mamme di una classe prima si sono letteralmente ribellate al metodo vigilesco dell’insegnante.

STORIA COMPLESSA
Dopo essere venuti a conoscenza del comportamento della maestra, i genitori hanno subito lanciato l’allarme. Un allarme che racconta una storia difficile dove insegnanti e bambini non sempre sono tutelati dagli organi competenti come dovrebbero. «I problemi sono cominciati da subito. In classe c’è un bambino difficile, che ha più volte aggredito i compagni ed esasperato la maestra, che ormai non ce la fa più e reagisce in maniera anomala», spiegano al quotidiano La Repubblica le mamme indignate e preoccupate.

MAESTRA VIGILE
E tra i metodi più discussi dai genitori della prima elementare dell’istituto barese c’è proprio l’uso del fischietto in aula. «Spesso i bambini tornano a casa col mal di testa e temono che i modi duri, usati contro chi crea problemi, possano ripercuotersi su tutti: sono bimbi e non fanno distinzione», denunciano le mamme e i papà. La scuola intanto si difende puntando il dito su due studenti difficili da gestire all’interno della classe e sugli effetti della nuova riforma scolastica: «Fino a prima di Natale la situazione è stata più sotto controllo. Poi per effetto della ‘Buona scuola’ la docente è andata via ed è arrivata una supplente alla sua prima esperienza». L’istituto non è comunque rimasto con le mani in mano comunicando le problematiche all’Ufficio scolastico provinciale e interpellando psicoterapeuta e servizi sociali. Intanto il 5 febbraio 2016 è prevista un’assemblea di classe per trovare una soluzione condivisa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Top news Argomenti: , , Data: 03-02-2016 11:52 AM


Lascia un Commento

*