Celentano: «No ai matrimoni gay»

di Marianna Masciandaro
Il cantautore ha affermato di essere favorevole alle unioni civili ma ritiene che gli omosessuali non possano sposarsi. E difende la posizione di Daniela Santanchè.

Italian actor-singer Adriano Celentano p«Giusti i diritti civili anche nelle unioni omosessuali, ma il matrimonio è solo tra uomo e donna altrimenti si chiamerebbe patrimonio». Così Adriano Celentano interviene nel dibattito sulle unioni civili. E si schiera a favore delle dichiarazioni di Daniela Santanchè. «Oggi in televisione su La7 c’è stata la Santanchè di cui ho sempre apprezzato il modo chiaro e soprattutto coraggioso di esprimere le sue opinioni. E come al solito, è quasi sempre dalla parte giusta. Oggi a Tagadà lo è stata ancora di più. Brava Daniela!!!».

LE PAROLE DELLA SANTANCHÈ
«Sono d’accordo su tutti i diritti individuali ma credo che la legge Cirinnà abbia ampi profili di incostituzionalità: non ci possono essere paragoni con il matrimonio, che è l’unione tra un uomo e una donna. Inoltre il ddl fa confusione sulle adozioni, perché si tratta dell’adozione del figliastro. Questo, lo dico da donna, mi indigna profondamente e mi fa male, perché apre la porta all’utero in affitto. Non vorrei che nessuna donna al mondo fosse un contenitore, un bancomat da figli», ha dichiarato la Santanchè.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Attualità, persone, Protagonisti Argomenti: , , , , Data: 21-01-2016 06:26 PM


Lascia un Commento

*